07/03/2019 18:42:09 - Provincia di Taranto - Attualità

Chiedono di intervenire sugli impianti inquinanti dell’acciaieria e contestano l’ordinanza di chiusura temporanea di due plessi scolastici del rione Tamburi per la vicinanza alle collinette ecologiche dell’ex Ilva che sarebbero state trasformate in discarica

 

Torneranno a protestare domani mattina sotto la sede del Municipio le mamme del rione Tamburi e i cittadini che risiedono nel quartiere a ridosso dello stabilimento siderurgico, che già ieri avevano manifestato davanti alla Prefettura - tentando di forzare il cordone delle forze dell’ordine - a margine di un vertice sulla situazione ambientale a Taranto e poi avevano occupato simbolicamente Palazzo di città.

Affermano di non ritenere esaustive né rassicuranti le risposte fornite dal prefetto Donato Cafagna e dal sindaco Rinaldo Melucci in merito all’impegno delle istituzioni per fronteggiare l’emergenza sanitaria e ambientale, chiedono di intervenire sugli impianti inquinanti dell’acciaieria e contestano l’ordinanza di chiusura temporanea di due plessi scolastici del rione Tamburi per la vicinanza alle collinette ecologiche dell’ex Ilva che sarebbero state trasformate in discarica. In una nota, i movimenti e le associazioni aderenti al “Piano Taranto”, sostengono che «nessuna delle risposte ricevute ha convinto i cittadini che pertanto si sono autoconvocati a radunarsi venerdì mattina a partire dalle 8, sotto Palazzo di Città, con bambini al seguito, con indosso i grembiuli, per cui sarà tenuta simbolicamente una lezione. Le mamme del quartiere Tamburi invitano tutti i tarantini a partecipare al presidio e ad unirsi alla lotta per la salvaguardia della salute».



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora