15/03/2019 09:14:19 - Provincia di Taranto - Attualità

Più tutele e assistenza

“Abbiamo raggiunto un risultato davvero importante. Abbiamo finalmente completato il percorso istituzionale che dà più tutele. E lo abbiamo fatto con atti concreti, sia sul fronte assistenziale, sia su quello legale. Perché la Puglia dice ancora una volta “no” a ogni forma di violenza e di discriminazione sulle donne”.

Esprime soddisfazione il consigliere regionale de La Puglia con Emiliano. Giuseppe Turco per l’approvazione in III Commissione Sanità della proposta di legge Modifiche e integrazioni alla legge regionale n.29 del 4 luglio 2014, N. 29 “Norme per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere, il sostegno alle vittime, la promozione della libertà e dell’autodeterminazione delle donne”.

Una proposta di legge partita dal consigliere Turco, condivisa con associazioni e sindacati e giunta a una sintesi finale con la convergenza normativa di altre forze politiche, il M5S.

Tra le modifiche inserite nella legge c’è il patrocinio legale alle donne vittime di violenza e maltrattamenti attraverso l’istituzione del fondo di solidarietà. Il fondo – con una dotazione iniziale di 100mila euro - è finalizzato a sostenerne le azioni in sede giudiziaria e nella fase prodromica all’avvio delle stesse, compreso l’eventuale ricorso a consulenza in ambito civilistico o a consulenza tecnica di parte; copre secondo specifici parametri le spese di assistenza legale sia in ambito penale e sia in ambito civile. Inoltre, La Regione stipula un’apposita convenzione con gli ordini degli avvocati per predisporre un elenco di avvocati patrocinanti per tale fondo.

Gli altri punti previsti sono la concessione di immobili, del patrimonio regionale, in comodato d’uso per la creazione di centri antiviolenza; la concessione di contributi regionali – con uno stanziamento iniziale di 100mila euro -  ad enti locali, onlus, associazioni e volontariato, per la promozione ed il conseguimento delle pari opportunità e per il contrasto alle discriminazioni ed alla violenza di genere e l’istituzione del “Percorso Rosa”. Si tratta di un protocollo di intervento, che mira ad assicurare la massima tutela alle donne vittime di ogni forma di violenza sessuale o domestica mediante l’attivazione di un percorso di accoglienza-assistenza dedicato.

“Una legge a mio avviso completa – sottolinea Turco -, una legge che deve riempire di orgoglio la Puglia. E per questo ringrazio in primis il consigliere M5S Marco Galante che ha deciso, con grande sensibilità, di unire le forze per giungere a un’unica norma. Ringrazio anche il mio capogruppo Paolo Pellegrino e tutti gli altri consiglieri che all’unanimità hanno votato favorevolmente. A dimostrazione che su temi così impattanti e delicati per la nostra società, tutte le forze politiche devono lavorare insieme senza steccati ideologici”.

 



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora