04/05/2008 10:32:58 - Maruggio - Attualità

L’Amministrazione: «E’ l’ennesimo riconoscimento ad anni di impegno nel rispetto dell’ambiente, della tutela del territorio, nel miglioramento dei servizi turistici, dell’accessibilità e della sicurezza dei fruitori delle nostre spiagge»

Ieri mattina, a Roma, presso l’aula convegni del Consiglio Nazionale delle Ricerche, è stato assegnato il riconoscimento ambito, istituito nel 1987 dall’organizzazione non-governativa e no-profit Fee, “Foundation for Environmental Education.”

I tre Comuni sono tra i 183 premiati in tutta Italia. Queste le località della Puglia premiate. Per la provincia di Taranto vi è la new entry Maruggio, insieme a Castellaneta Marina e Ginosa. Confermate tutte le altre Bandiere blu, ovvero Otranto, Castro e Salve in provincia di Lecce, Fasano, Carovigno e Ostuni a Brindisi, Peschici e Zapponeta a Foggia, Margherita di Savoia nella Bat e Polignano nel Barese.

Escono però Melendugno e Rodi Garganico.

Tredici in tutto le località pugliesi, una in meno rispetto allo scorso anno. La Puglia perde punti, insomma, ma resta pur sempre tra le regioni più virtuose, sesta a livello nazionale dopo Liguria (che sale a 30 località), Toscana (19), Campania (18), Marche (15) e Sardegna (14).

«È una grandissima soddisfazione per noi aver ricevuto questo importante riconoscimento che premia le azioni della nostra Amministrazione Comunale in termini di sostenibilità ambientale, servizi al turista e sicurezza per i bagnanti. Questo traguardo è la dimostrazione che in questi cinque anni abbiamo lavorato nella giusta direzione e rappresenta, inoltre, l’auspicio e lo stimolo per continuare a fare ancora di più nel futuro, con l’obiettivo di mantenere gli standard che ci hanno permesso di raggiungere la Bandiera Blu per il 2019» ha commentato il sindaco Longo.

I criteri utilizzati per la valutazione delle candidature da parte dei Comuni riguardano l’educazione ambientale e l’informazione, la qualità delle acque, la gestione ambientale del territorio, servizi e sicurezza, vivibilità nel periodo estivo, valorizzazione delle aree naturalistiche, cura dell'arredo urbano e delle spiagge, accesso al mare e altro ancora, cercando di stimolare la politica di gestione locale verso un processo di sostenibilità ambientale.

Ad esprimere soddisfazione per il traguardo raggiungo è anche il vice sindaco e assessore all’Ambiente Giovanni Maiorano: «Sono certo che l’ottenimento della Bandiera Blu rappresenta un’occasione fondamentale per il nostro territorio e riuscirà a portare sicuramente un incremento di presenze turistiche in favore delle attività ricettive e degli stabilimenti balneari, innescando, di conseguenza, una crescita economica per le attività commerciali in genere. Questo risultato mette in evidenza l’impegno profuso anche da parte dei cittadini che hanno mostrato in ogni occasione l’interesse nel rispettare, tutelare e salvaguardare l’ambiente che ci circonda con atti e gesti concreti».

 

 

 



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora