09/07/2019 08:33:32 - Provincia di Taranto - Attualità

Il Sappe annuncia che già 23 agenti hanno chiesto di essere trasferiti altrove

«Una volta ci si preoccupava delle fughe dei detenuti, ora sono i poliziotti che chiedono di andare via da situazioni lavorative non più accettabili. In data odierna sono state consegnate all’amministrazione penitenziaria le prime richieste da parte di circa 23 poliziotti, a cui ne seguiranno molte altre, poiché il clima è di forte tensione». Lo afferma Federico Pilagatti della segreteria nazionale del Sappe (Sindacato autonomo di polizia penitenziaria), annunciando la richiesta di trasferimento di numerosi agenti.

«Non era mai accaduto - aggiunge - che i lavoratori chiedessero di andar via dal luogo dove abitano con le loro famiglie a causa dell’impossibilità ad espletare la propria difficile e delicata attività lavorativa con un minimo di sicurezza».

Pilagatti sostiene che «il carcere tarantino è il più affollato della nazione con 630 detenuti per circa 300 posti, a cui fa da contraltare la gravissima carenza organica di poliziotti costretti ad occupare più posti di servizio contemporaneamente». Il Sappe ritiene «che le pochissime unità che il Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria (Dap) si accingerebbe a mandare a Taranto non sostituirebbe nemmeno le tante unità che sono andate in pensione oppure sono state riformate dal servizio a seguito del forte stress. L’invito è quello di fare presto, sia per depotenziare gli effetti di una situazione davvero allarmante, sia per permettere ai lavoratori di poter compiere il proprio difficile lavoro così come prevede la legge».



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora