08/11/2019 10:44:54 - Provincia di Taranto - Attualità

Il “Moscati” sarà tra i pochi centri autorizzati ad erogare la terapia nel sud Italia e al momento l’unico centro in Puglia

Nei prossimi mesi l’Immunoterapia sarà già somministrabile nei prossimi mesi presso il “Moscati” di Taranto.

Ieri a Taranto, presso la sede centrale dell’ASL di viale Virgilio, si è tenuto il primo incontro operativo per l’avvio della terapia Car-T (Chimeric Antigen Receptor T-cell) presso l’ospedale “San Giuseppe Moscati” di Taranto, che sarà tra i pochi centri autorizzati ad erogare la terapia nel Sud Italia, e al momento l’unico centro in Puglia.

La nuova terapia potrà essere prescritta per pazienti adulti con linfoma diffuso a grandi cellule B (DLBCL) resistenti ad almeno altre due terapie o nei quali la malattia sia ricomparsa dopo una risposta ai trattamenti standard e per pazienti fino a 25 anni di età con leucemia linfoblastica acuta (LLA) a cellule B.Le terapie CAR-T rappresentano una strategia immunoterapica di ultimissima generazione nella lotta ai tumori ematologici. Utilizzano i globuli bianchi (linfociti T) prelevati dal paziente e appositamente modificati per attivare il sistema immunitario; una volta re-infusi nel paziente, entrano nel circolo sanguigno e sono in grado di riconoscere le cellule tumorali e di eliminarle.

All’incontro era presente il dott. Patrizio Mazza,primario del reparto di Ematologia dell’ospedale “ G.Moscati”,grande risorsa con la sua equipe per il nostro territorio.



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora