giovedì 28 maggio 2020

11/05/2020 14:18:05 - Provincia di Taranto - Attualità

«Segnale concreto per loro impegno contro il Covid»

 

«In questa fase così delicata per il Paese, che vede il costante impegno anche delle donne e degli uomini impiegati nel pattugliamento di strade, città e piazze, per il rispetto delle prescrizioni anti-Covid, credo che occorra rilanciare con forza un tema da me sollevato già un anno fa con un’apposita mozione: attivare in sede di conferenza Stato-Regioni le opportune iniziative normative per il pieno diritto ai Corpi di Polizia ad ordinamento civile e militare, alle Forze Armate ed ai Vigili del Fuoco, di ricevere le prestazioni sanitarie senza corrispondere alcuna quota di partecipazione ed non essere assoggettati al pagamento della quota di accesso al Pronto Soccorso a seguito di prestazione non urgente.

È a mio avviso una battaglia di civiltà per sanare questa ingiustificata disparità a tutela delle donne e degli uomini che ogni giorno, con costanza e abnegazione, assicurano e tutelano l’ordine e la pubblica incolumità. Specie oggi in piena emergenza pandemia. Mi verrebbe quindi da dire “se non ora, quando?”. Perciò mi auguro che la giunta e il dipartimento per il diritto alla Salute, senza attendere i tempi legislativi della mia mozione, prendano in seria considerazione questa opportunità dando un giusto riconoscimento e ristoro a questa categoria di lavoratori. Oggi più che mai fondamentale per tutti noi al pari di medici e operatori sanitari”.

Lo dichiara il consigliere regionale di Senso Civico – Un Nuovo Ulivo per la Puglia, Giuseppe Turco.




img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora