domenica 31 maggio 2020

22/05/2020 10:32:31 - Manduria - Politica

I partiti saranno costretti a raccogliere le firme e a consegnare i listini con i candidati tra la prima e la seconda settimana di agosto

Un election day per comunali, regionali, referendum costituzionali e per le suppletive di Camera e Senato: il governo ipotizza il voto nelle domeniche 13 o 27 settembre. La parlamentare del M5S Anna Bilotti ha depositato in Commissione Affari costituzionali un emendamento in questa direzione, e l’opzione apre un dibattito in vista delle prossime regionali in Puglia. Favorevoli a questa prospettiva sono il Pd, la Lega, Fdi e il M5S, mentre da Fi e Sinistra italiana emerge una richiesta di rinvio di alcune settimane, al fine facilitare la presentazione delle liste e avere un periodo più agevole per la campagna elettorale (che altrimenti avverrebbe in pieno periodo ferragostano).

Il segretario regionale del Pd, Marco Lacarra, - tra i primi sostenitori della ricandidatura di Michele Emiliano alla presidenza - chiede di rispettare insieme democrazia e sicurezza: «Sarà una soluzione emergenziale. Siamo pronti a votare in qualsiasi momento, quando governo e comunità scientifica ci comunicheranno che si può fare in sicurezza». Poi sulle liste presentate a cavallo di Ferragosto aggiunge: «Nulla è ordinario in questo periodo. Un rinvio? Non mi azzardo a fare proposte su altre date, non essendo un epidemiologo. Ricordo però che non possiamo tenere le istituzioni in prorogatio tutta la vita. Si configura così un problema di democrazia».




img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora