sabato 15 agosto 2020

16/07/2020 18:05:11 - Provincia di Taranto - Attualità

A seguito di “infortunio sul lavoro in servizio”, avranno diritto a ricevere le prestazioni sanitarie senza corrispondere alcuna quota di partecipazione

“Un atto di equità e di giustizia sociale che recepisce la mia apposita mozione, depositata in Consiglio regionale nel 2019. In Puglia gli appartenenti a Corpi di Polizia ad ordinamento civile e militare, Forze Armate e Vigili del Fuoco, e sprovvisti di copertura assicurativa INAIL, che si recano in Pronto soccorso a seguito di “infortunio sul lavoro in servizio” hanno diritto a ricevere le prestazioni sanitarie senza corrispondere alcuna quota di partecipazione. Un risultato grandioso con il quale riconosciamo alle donne e agli uomini, ogni giorno impegnati su più fronti a difesa della nostra sicurezza e integrità, un diritto fondamentale: quello alla salute.

E in questa fase pandemica proprio loro sono stati al centro di gesti di straordinaria solidarietà e presenza, mettendo a rischio anche la propria incolumità. Ora, e dico finalmente, la Puglia è tra le poche Regioni italiane che da oggi potranno vantare una simile normativa. Ringrazio quindi la giunta regionale e l’assessore alla Sanità Michele Emiliano, che hanno deciso di andare oltre questo impegno stabilendo che le successive prestazioni sanitarie correlate all’infortunio e per il periodo dell’infortunio, e sino a guarigione, non siano assoggettate al pagamento della quota di accesso al pronto soccorso e alla compartecipazione alla spesa. A dispetto di chi dice che qui in Puglia la sanità fa acqua da tutte le parti, questa amministrazione di centrosinistra dimostra ancora una volta di voler investire nell’assistenza di tutte le categorie di cittadini”.




img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora