giovedì 29 ottobre 2020

29/08/2020 11:08:04 - Maruggio - Attualità

Il prezioso, ma oscuro, lavoro di una categoria che deve far fronte alla inciviltà di tanta gente

Il bello del lavoro di papà sta nel grandissimo entusiasmo e la dedizione con cui lo svolge (ma lo possiamo sapere solo noi a casa); a questo si aggiungono le sue discrete capacità fotografiche e la voglia di poter dimostrare ogni fatto che riporta.

Perciò, bando alle ciance, ecco a voi un BEST OF SUMMER 2020!!!

1. LA SIGNORA DEI PANNOLINI, Piri Piri beach. Merita il primo posto! Un infimo esemplare di donna che si appresta da due mesi a cambiare il pannolino di suo figlio dopo il bagnetto e che pensa bene di abbandonarlo in spiaggia. Un giorno, ritrovandolo lì, forse presa dalla vergogna (?) ha iniziato anche a sotterrarlo. Che furbetta. Ma io sotterrerei lei, quel genio del male. Un esempio di civiltà per il suo bambino.

2. Tra le capacità di papà, ho dimenticato di elencare il potere di far sparire i rifiuti con uno schiocco di dita. GUARDARE PER CREDERE. Scattate a pochi secondi di distanza. Grazie a questa capacità, lui e i colleghi sono in grado di sgomberare 13 km di costa in un paio d'ore massimo. Che loro mica lavorano.. Passeggiano e basta!

Stanno cercando di sviluppare un nuovo metodo di rimozione rifiuti con la sola forza del pensiero. Visto che a loro non piace lavorare, soprattutto se devono spostarsi da Campomarino centro.

3. Un chiaro esempio di recidività. Stesso incrocio, sempre più rifiuti. Perché? Perché il ragionamento fatto è il seguente: "lasciamole qui, tanto qualche stronzo le raccoglierà!"

Ah ma quindi le raccolgono? Addirittura!  Lavorano!! (immaginate che montagna di merda a fine estate, se fosse il contrario).

4. Lamentele di Ferragosto. "ma non lo sanno che bisogna pulire le spiagge dopo una nottata del genere? Dove sono gli operatori ecologici?"

Lì. Erano proprio lì a raccogliere la qualunque. Pensate, dover far slalom tra vomiti, tende, falò mezzi accesi, bottiglie di vetro ovunque, ombrelloni abbandonati, ragazzi collassati qua e là. Pensate all'addetto al trattore, che doveva fare? Passarci sopra di prepotenza? Ha avuto pure la pazienza di aspettare che qualcuno smammasse!

Ma hanno lasciato sporco... È ferragosto pure per loro... Col cazzo!!!

5. Ogni mattina un operatore ecologico si sveglia e sa che deve correre più veloce del bagnante se non vuole sentirsi gridare dietro "ma perché non le raccogliete, tutte queste alghe??!!! Che schifo!!! Fanno puzza".

Deduco che ai bagnanti piaccia subirsi il pippone stile Piero Angela sull'importanza delle alghe per l'ecosistema locale ecc ecc

Chiudo questa piccola compilation col dirvi che quando vi lamentate, se gli operatori ecologici non vi mandano a fanculo, è perché, oltre ad essere grandi lavoratori, sono anche molto educati.

Pace e amore

 

Alessandra C. Lombardi





img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora