giovedì 26 novembre 2020

20/11/2020 10:06:08 - Salento - Attualità

L’intervento di Pippi Todisco: «Facendomi interprete delle istanze della Comunità Trans Salentina, invito l’assessore Lopalco a valutare la possibilità di istituire un ulteriore centro di transizione, magari in modalità community based, a cavallo delle province di Lecce Brindisi e Taranto»

 

Sembra impensabile eppure ancora oggi abbiamo bisogno di una giornata per ricordare le vittime di violenza transfobica. Ancora oggi c’è gente che si sente libera di discriminare; di usare violenza verbale, fisica e psicologica; ammazzare un essere umano perchè transgender o perchè non accetta che ci possano essere altre espressioni di genere oltre il binarismo maschio/femmina.

Abbiamo il dovere di tenere alta la guardia in ogni ambiente in cui si esplica la nostra vita sociale in modo da far capire che solo attraverso l'emancipazione culturale che porta all' accettazione e alla valorizzazione delle differenze della società è possibile prevenire la violenza e la discriminazione.

Dobbiamo partire dalle cose più immediate, come per esempio l’utilizzo corretto del linguaggio di genere, studiare delle strategie per favorire l'inserimento lavorativo, facilitare l'accesso ai percorsi di transizione, per arrivare alla piena garanzia di ogni diritto a tutt*.

A questo proposito colgo l'occasione per ricordare al presidente Emiliano che la nostra Regione Puglia non si è colpevolmente ancora dotata di una legge contro l'omolesbobitransfobia e al neo assessore alla Sanità Lopalco, al quale rivolgo gli auguri di un proficuo lavoro, di accelerare la procedura che riconosce la gratuità delle cure ormonali per le persone in transizione. Facendomi interprete delle istanze della Comunità Trans Salentina, invito l’assessore Lopalco a valutare la possibilità di istituire un ulteriore centro di transizione, magari in modalità community based, a cavallo delle province di Lecce Brindisi e Taranto in modo da servire questi territori lontani fisicamente da Bari, favorire un maggiore accesso rimuovendo gli ostacoli economici e migliorare così la qualità della vita delle persone T del Salento.

Intanto, in questa occasione, il Coordinamento Regionale Arcigay Puglia, insieme ad Arcigay Basilicata, ha deciso di dedicare un incontro per riflettere e fare il punto della situazione sulla condizione sociale e politica delle persone trans. Il programma è riportato nella locandina pubblicata a corredo dell’articolo.

 

Pippi Todisco

Presidente Arcigay Salento




img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora