mercoledì 27 gennaio 2021

31/12/2020 18:35:31 - Provincia di Taranto - Attualità

«La nostra speranza che si inizi un percorso sinergico, risolutivo e produttivo»

«Con molta sofferenza, i responsabili del Civis della provincia di Taranto denunciano la mancanza di presa in considerazione, da parte della direzione ASL/Ta, di elementi che arrecano enormi problemi nei rapporti fra i responsabili delle Associazioni di Donatori di Sangue presenti sul territorio Jonico e i donatori di sangue associati.

Mettiamo sul tappeto oggi, con questa denuncia, tutto quello che deve essere migliorato nei servizi e nei rapporti tra il Centro Trasfusionale, in luogo della direzione generale ASL, e le associazioni che operano sul territorio, e in particolare rilevanza i “donatori di sangue”.

Denunciamo quindi, con indignazione, per ora, solamente i ritardi con cui vengono recapitati i referti post donazione al domicilio dei donatori. In alcune circostanze tali referti non sono mai recapitati.

Tutto ciò ha generato un continuo scontro con la direzione generale, senza mai sortire ad alcuna soluzione. Anzi nell’ultimo periodo, con l’affidamento ad una impresa privata, il recapito dei referti ha subito un peggioramento a dir poco sconcertante, con i ritardi che sono arrivati fino a due mesi e, a volte, non hanno raggiunto la destinazione.

A quando la soluzione?

La nostra speranza che si inizi un percorso sinergico, risolutivo e produttivo.

Buon anno a venire».

 

Le associazioni che firmano:

Avis – Fratres – Bambino Microcitemico e Fidas




img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora