domenica 24 ottobre 2021

18/09/2021 12:39:27 - Salento - Attualitą

Questa splendida regione può contare non solo sulle sue straordinarie bellezze naturali, ma anche su un patrimonio culturale e turistico di altissimo livello che attira i turisti di tutto il mondo

L’estate 2021 sta volgendo al termine e fino ad oggi è stata un vero e proprio successo per la Puglia. A trascinare il settore turistico regionale sono stati Salento e Gargano, che hanno fatto registrare dei nuovi record di presenze nei mesi di luglio ad agosto.Anche quest’anno la Puglia si è confermata come una delle mete più ambite in Italia sia per il turismo nazionale che per quello internazionale. Per ora si tratta solamente di numeri preliminari, ma leggendo i dati raccolti dall'agenzia regionale Pugliapromozione, si vede una crescita non solo rispetto allo stesso periodo del 2020, ma anche rispetto al 2019 (+1,5%), l’ultimo anno prima della pandemia. Anche il numero degli stranieri è tornato a crescere, con molte persone che hanno scelto l’Italia e la Puglia per le loro vacanze estive.

Questa splendida regione può contare non solo sulle sue straordinarie bellezze naturali, ma anche su un patrimonio culturale e turistico di altissimo livello che attira i turisti di tutto il mondo.

Visti i presagi con cui si era aperto il 2021, che aveva visto l’Italia mettersi in ginocchio di fronte alla seconda ondata della pandemia, riuscire a far ripartire l’economia regionale del settore turistico è stato come fare il 5+2 alla lotteria europea (se volete vedere quali sono stati i numeri sorteggiati nell’ultima estrazione consultate la pagina dell’ultima estrazione).

Salento e Gargano al top

Il Salento e il Gargano sono le aree che hanno fatto registrare il maggior incremento del numero di presenze turistiche. Le bellissime spiagge ed i molti luoghi di interesse storico e culturale ancora una volta sono stati il mix perfetto per chi ha scelto di organizzare una vacanza in Puglia quest’anno.

Se andiamo a leggere i numeri vediamo che il turismo regionale in Puglia ha fatto registrare un incremento del 45% sul numero degli arrivi rispetto allo stesso periodo del 2020. Prendendo come campione il solo mese di luglio vediamo che c’è stata una crescita dell’1,5% anche rispetto allo stesso mese del 2019.

Il motore trainante del settore turistico è stato il turismo nazionale, che è cresciuto del 40%, mentre quello internazionale ha fatto registrare solo una piccolissima ripresa. Nel 2021 i visitatori che sono arrivati da oltre i confini italiani sono stati il 13% del totale, quindi molti in meno rispetto al 2019, quando la “quota straniera” era stata del 28%.

Puglia e Toscana per il workation

L’unico lato positivo del Covid è stato l’adozione dello smartworking da parte di molte aziende. Durante l'estate ha preso piede anche il “workation”, ovvero il lavoro da remoto effettuato nel corso delle vacanze (workation deriva da work più vacation). Secondo un’indagine commissionata da Puglia Promozione, la Puglia è stata, assieme alla Toscana, la meta preferita delle persone che hanno provato questa esperienza.







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora