domenica 24 ottobre 2021

23/09/2021 07:46:58 - Provincia di Taranto - Attualitą

E’ un camper con un team di specialisti a disposizione dei cittadini per informare e sensibilizzare sull’osteoporosi e offrire un controllo gratuito sul rischio di fratture da fragilità

 

L’appuntamento con la salute delle ossa è per domani (venerdì 24 settembre), dalle 9 alle 17, a Taranto: arriva il camper della campagna Il Piatto Forte, con il suo team di specialisti a disposizione dei cittadini per informare e sensibilizzare sull’osteoporosi e offrire un controllo gratuito sul rischio di fratture da fragilità. In Puglia il 18% della popolazione ha avuto un evento fratturativo e si verificano ogni anno circa 70.000 fratture, che possono essere conseguenza di osteoporosi non trattata.

“Se non trattata, l’osteoporosi rende le tue ossa fragili come porcellana” è il claim della campagna, realizzata in partnership con Amgen leader nelle biotecnologie farmaceutiche, FIRMO, APMARR, Echolight, Senior Italia, e SIMG e con il patrocinio della Regione Puglia, che percorre dal 20 al 27 settembre le principali città della Puglia con un tour di screening e sensibilizzazione. Due gli obiettivi: supportare i cittadini a conoscere, attraverso una valutazione gratuita, lo stato di salute delle proprie ossa e accrescere il grado di conoscenza su questa patologia silenziosa e sottodiagnosticata e sul rischio di fratture da fragilità, che oggi possono essere evitate grazie a un’adeguata prevenzione fatta di semplici regole: alimentazione corretta, attività fisica regolare e, se serve, un trattamento farmacologico tempestivo.

Purtroppo, con il Covid-19 si è verificata una situazione di notevole difficoltà per tutte le malattie croniche tra le quali anche l’osteoporosi. L’emergenza sanitaria e i mesi di lockdown hanno impattato sensibilmente sulla prima visite, sui controlli e sulle terapie che in molti casi sono state abbandonate dai pazienti i quali si sono sentiti trascurati e senza più un riferimento medico – dichiara Marcello Sciaraffia, Diabetologo ambulatoriale OPMSS Annunziata di Taranto – Le visite programmate, magari fissate mesi prima, sono saltate e in questi mesi le stiamo riprogrammando. Ci attendiamo nel prossimo futuro un peggioramento delle condizioni dei nostri pazienti, legato soprattutto alla mancata aderenza alle terapie e al fatto che non hanno potuto avere per un lungo periodo di tempo un contatto diretto con l’ospedale anche a causa della paura di contagiarsi e alla chiusura di molti reparti ordinari convertiti in aree Covid-19”.

L’osteoporosi è una patologia cronica caratterizzata da una perdita della massa e della qualità delle ossa; se non trattata progredisce portando a fratture anche spontanee, dette da fragilità.

Sicuramente una frattura da fragilità ossea legata all’osteoporosi è un evento drammatico che comporta una riduzione della qualità della vita, basti pensare al rischio di incorrere in un secondo evento fratturativo o all’allettamento che consegue la frattura e l’intervento chirurgico – dice Antonio Semeraro, Reumatologo all’Ospedale Civile Martina Franca – Senza contare che una frattura espone a eventi maggiori come le tromboembolie o disabilità che impediscono il recupero funzionale. La prima arma da mettere in campo è la prevenzione primaria. E quando l’osteoporosi viene diagnosticata e si verifica una frattura bisogna immediatamente prescrivere terapie idonee. Oggi abbiamo a disposizione diverse armi terapeutiche, a cominciare dai bisfosfonati di lunga data fino agli anticorpi monoclonali di ultima generazione come denosumab, che viene somministrato una volta ogni 6 mesi sottocute, è ben tollerato e utilizzato in prevenzione primaria e secondaria, quindi come profilassi per prevenire la prima frattura e dopo per prevenire rifratture”.

In piazza Maria Immacolata saranno collocati un gazebo e un camper che coinvolgeranno la popolazione in diverse attività: informazione e prevenzione, grazie alla distribuzione di materiale educazionale e alla presenza di medici specialisti e nutrizionisti che risponderanno alle domande dei cittadini; screening, con la valutazione del rischio di frattura attraverso la misurazione della densità minerale ossea da parte di personale specializzato con l’innovativo dispositivo EchoS, per la diagnosi precoce dell’osteoporosi attraverso un semplice esame ecografico, rapido e accurato, indolore e senza l’utilizzo di radiazioni ionizzanti.  Per accedere non serve prenotazione ed è necessario esibire il Green Pass; tutte le attività saranno svolte in sicurezza e nel rispetto delle norme anti-Covid.







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora