lunedý 05 giugno 2023

25/10/2021 14:48:59 - Manduria - Cultura

Azione di orientamento tra l’Università del Salento e il liceo “De Sanctis-Galilei” di Manduria

Martedì 26 e venerdì 29 ottobre, nella sala del teatro “De Sanctis” del liceo “De Sanctis Galilei” di Manduria si terrà il primo seminario di studi sul tema “La Ricerca, che passione! Spunti di indagine tra metodi e applicazioni”, ideato e organizzato dal liceo manduriano, in collaborazione con l’Università del Salento, al fine di offrire un contributo autentico sul tema della ricerca, attraverso la riflessione comune sulla necessità della difesa e della conservazione del valore epistemologico della metodologia di indagine, nel nome di una scuola che considera il recupero pieno dell’importanza dello studio della storia, dell’arte e, nello specifico, della letteratura come strumento fondamentale per la formazione di cittadini critici, creativi, democratici.

A tale scopo il convegno si avvale della lectio magistralisdi importanti studiosi di fama internazionale provenienti proprio dall’Ateneo salentino. La sessione dei lavori prenderà avvio, pertanto, nella prima giornata con i saluti di apertura del dirigente scolastico Maria Maddalena Di Maglie, del sindaco del comune di Manduria Gregorio Pecoraro e del vicesindaco Vito Andrea Mariggiò.

Seguiranno, poi, i contributi dei docenti dell’Università del Salento, moderati dal prof. Vincenzo Fai, docente di materie letterarie, ed intervallati da brevi performance degli studenti del liceo: Mario Capasso, docente di Papirologia, che terrà un intervento in merito al bene valoriale della ricerca volta al recupero di antichi libri e documenti; Marcello Aprile, docente di Linguistica Italiana, che offrirà al convegno il suo contributo in ambito prettamente linguistico; Francesco Somaini, docente di Storia Medievale, che entrerà nel dettaglio del tema della ricerca in ambito storico; Beatrice Stasi, docente di Letteratura Italiana, che punterà l’attenzione sul precipuo impegno nell’investigazione delle fonti, propria del critico letterario; Manuela De Giorgi, docente di Storia dell’Arte Medievale, che tratterà il valore documentale degli archivi fotografici per la storia della pittura medievale.

Nella sessione dei lavori seminariali del 29 ottobre il focus del convegno si volgerà all’analisi della figura del letterato Gabriele D’Annunzio, attraverso la lettura e il vaglio di alcune fonti letterarie e documentarie, che permettono la costruzione mitografica del poeta vate. Si inizia con un’analisi di stampo linguistico-filologico, grazie all’intervento di Rocco Luigi Nichil, docente di Filologia Italiana; si prosegue con il contributo squisitamente letterario di Alessandra Manieri, docente di Lingua e Letteratura Greca, che guiderà l’assemblea in un viaggio alla scoperta delle evocazioni letterarie della figura di Ulisse presenti nella pagina dello scrittore abruzzese; si svilupperà poi una singolare ricognizione nella manualistica scolastica dell’opera dannunziana, a cura di Marco Leone, docente di Letteratura Italiana; passando, in ultimo, al recupero della memoria epistolare, attraverso i ricordi documentati di Emilia Grassi, docente di Disegno e Storia dell’Arte del Liceo, che mostrerà una preziosa fonte storica, arricchita dal commento storico-letterario di Vincenzo Fai.

L’evento rientra nei percorsi programmati di interazione territoriale e scambio tra Scuola e Università del Salento, finalizzati a implementare un'efficace azione congiunta, mirata a porre i soggetti istituzionali, che si impegnano in processi di qualificazione professionale, in grado di realizzare attività di informazione e di orientamento adeguate ed efficienti, anche alla luce delle trasformazioni della società e del mercato del lavoro.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora