domenica 03 luglio 2022

28/03/2022 08:42:13 - Maruggio - Attualità

A consegnarlo direttamente la presidente e la capogruppo dell’associazione, rispettivamente Giovanna ed Emily

La raccolta beni a favore dell'Ucraina da parte di Frates Maruggio è iniziata a fine febbraio, nonostante ci fosse chi ci remava contro fin dal principio e chi ci faceva notare l’impossibilità di accedere ai territori in questione.

Essendo un’associazione seria e volendo garantire trasparenza ai collaboratori e benefattori: ci si è documentati riguardo l’ingresso di mezzi, beni e persone nei territori confinanti l’Ucraina e si è capito che il progetto di Frates Maruggio era realizzabile.

Oltre ad attivare la collaborazione con un'associazione molto più grande rispetto alla nostra, Colors for Peace, l’associazione voleva essere in prima linea e portare gli aiuti raccolti, direttamente con le nostre mani.

Ad un certo punto è sembrato impossibile, eppure gli operatori di Frates sono riusciti in tutto ciò che si erano prefissati.

Ad oggi FRATRES Maruggio è veramente orgogliosa di queste missioni, perché grazie all’associazione e a chi ha donato (sia finanziariamente, sia beni di prima necessità) sono arrivare tonnellate di cibo e materiale sanitario in due centri di smistamento: sul confine romeno - ucraino (grazie alla collaborazione con Colors for Peace) e su quello polacco - ucraino, direttamente dalla presidente e dalla capogruppo dell'associazione, Giovanna ed Emily.

Toccare con mano quelle realtà è devastante. L'unico potere che si ha in certe situazioni è quello di fare ciò che abbiamo fatto noi.

La realizzazione della missione per noi non porta solo soddisfazione a livello personale. Lo spirito dell'iniziativa era quello di tendere la mano al prossimo, e soprattutto con quest'ultimo viaggio siamo certi di esserci riusciti alla grande.

 

Alessandra Lombardi

FRATRES - donatori di sangue Maruggio







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora