domenica 03 luglio 2022

04/05/2022 18:22:22 - Maruggio - Calcio Giovanile

Un risultato eccezionale per una piccola realtà: dopo aver eliminato il Cerignola, ora la semifinale contro il Bitonto

Il Maruggio Social Sport fra le migliori quattro, nella categoria Allievi, in Puglia. Un risultato eccezionale per una piccola realtà chiamata a misurarsi con team blasonati quali Cerignola, Bitonto e Brindisi.

Premiati il lavoro e la pianificazione della società presieduta da Filippo Dimanzo. Dopo aver, brillantemente, vinto le due fai a gironi, la formazione maruggese ha superato, con fatica ma con altrettanto merito, i quarti di finale. Avversario di turno da far tremare i polsi, l'Audace Cerignola, società dalle grandi tradizioni appena approdata fra i professionisti. Dopo il successo conseguito nel match d'andata, fra le mura amiche, per 4-2, i promettenti ragazzi, sapientemente guidati dal tecnico Angelo Di Ponzio fra i principali artefici di questo exploit, hanno dovuto, nel return match, sudare le fatidiche sette camicie per portare a casa l’agognata qualificazione. 3-2 il risultato finale in favore dei cerignolani, estromessi per differenza reti.

Nell’imponente cornice del “Monterisi”, il Maruggio sembra non patire alcun timore reverenziale partendo di slancio. Diverse le chance fallite dagli ospiti nei primi minuti. Ma è l'Audace a portarsi avanti, al primo tentativo offensivo, con un preciso fendente di D’Aloia. Il Maruggio accusa il colpo ma, soprattutto, continua a sciupare troppo sotto rete. Ne approfittano i padroni di casa per raddoppiare con un'altra chirurgica conclusione di Costantino.

Al rientro in campo, dopo la pausa, si vede un altro Maruggio, più grintoso e pragmatico. L'estremo di casa è strepitoso su una conclusione all'incrocio di Morelli. Al quarto d’ora il Maruggio resta in dieci per l'espulsione proprio del suo numero dieci. Ma proprio l’acuirsi delle difficoltà infonde ulteriori coraggio e forza ai ragazzi di Di Ponzio. A metà tempo e' l'ottimo Capurso a riportare la qualificazione dalla propria parte con un calibratissimo colpo di testa, la specialità della casa.

Il Cerignola reagisce catapultandosi in avanti fino a trovare il goal su rigore, trasformato con freddezza da Dimmito. Una rete che sembrava quella decisiva per il passaggio del turno. Ed invece, a pochi minuti dal termine, il coup de theatre. Il Maruggio accorcia le distanze con Pasculli, manduriano doc, che con pervicacia ci prova dapprima di testa e sulla respinta miracolosa del portiere con un rabbioso tap in che fa terminare il cuoio in fondo al sacco. Un goal che consente alla formazione del presidente Dimanzo di continuare questa esaltante avventura.

Significative le dichiarazione, a fine gara del tecnico Di Ponzio.

«Una qualificazione meritata. Un premio per questi ragazzi che da inizio stagione si impegnano con profitto. Credo che neanche loro abbiano piena consapevolezza di quanto siano forti».

E domenica è già semifinale. Match d’andata, in trasferta, contro il Bitonto, capace di estromettere il Brindisi. Ritorno  previsto per domenica quindici allo stadio Aldo Demitri”.

 







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora