venerdì 01 luglio 2022

09/06/2022 17:28:08 - Salento - Attualità

Prima edizione con ospiti nazionali e internazionali tra cui Vera Gheno, Paul B. Preciado, Vladimir Luxuria, Eleonora Magnifico, Silvia Calderoni, Giorgina Pi H.E.R., Nicole De Leo, Nick Difino, lo chef Daniele Freshh, Tiziana Triana editor di Fandango Libri

 

Il turismo responsabile è anche quello dell’inclusione, della bellezza delle diversità arcobaleno, della pace e della valorizzazione delle comunità locali; è il turismo della sostenibilità ambientale e sociale che diventa una priorità per la Puglia. L’Italia – e dunque anche la nostra regione – è una meta molto richiesta con un elevato grado di attrattività per il turismo LGBTQIA+ (s’intende quel turismo attento ai bisogni dei viaggiatori Lesbian, Gay, Bisex, Transgender, Queer). Il giro d’affari di questa tipologia di turismo in Europa è stato di 43 miliardi di dollari nel 2021. E su 177 milioni di presenze e 33 milioni di arrivi turistici in Italia nel periodo estivo luglio-settembre dello scorso anno (2021) le presenze LGBTQIA+ sono state 8,8 milioni con oltre 1,6 milioni di arrivi, secondo i dati presentati ad aprile 2022 durante gli Stati Generali Europei del Turismo LGBTQIA+ organizzati da AITGL- Ente Italiano Turismo LGBTQ+ a Milano.

La sfida che deve cogliere il settore turistico pugliese è quella di creare un’offerta integrata, strutturata e comunicata per il segmento Lgbtqia+ come avviene in altri Paesi europei. Sempre secondo i dati presentati agli Stati Generali Europei del Turismo LGBTQIA+ l’Italia è al sesto posto tra le mete che offrono la migliore esperienza turistica LGBTQIA+, dopo Spagna – Germania – Olanda – Francia e UK. Nonostante questo, bisogna ricordare che l’Italia si trovava in nona posizione per la comunità LGBTQIA+ e non rientrava nella top ten delle mete che offrono i migliori eventi e festival LGBTQIA+.

E proprio alla parte eventi culturali come attrattori del turismo arcobaleno, la Puglia quest’anno sta rispondendo con la prima edizione di Sherocco festival, che gode peraltro della media partnership con Gay.it, il primo portale di informazione in Italia della comunità lgbtqia.

Il giornalista Giuliano Federico di Gay.it in un recente articolo su Sherocco, ha segnalato la Puglia e in particolare la Valle d’Itria come meta per le comunità LGBTQIA+: “Sherocco è il segnale che un certo turismo LGBTQI+ di alto livello è possibile d a queste parti. In questo senso la Regione Puglia sta lavorando sul territorio: ed è proprio la capacità delle genti di questa regione di accordare insieme le sfumature delle diverse umanità a fare, di questo tacco di stivale, un luogo amato dalla comunità queer”.

SHEROCCO è in programma dal 23 al 26 giugno a Ostuni all’interno di un villaggio arcobaleno allestito nel centro culturale La Luna nel Pozzo. Si tratta di un festival culturale che racconterà le infinite sfumature della comunità LGBTQIA+ con un programma ricco di eventi: una Summer School prima esperienza in Italia, ma anche spettacoli, musica, teatro all’aperto, intrattenimento serale, mostre, laboratori e naturalmente incontri e dibattiti.

Già tante prenotazioni e tanti arrivi previsti da ogni parte d’Italia ma anche da fuori i confini nazionali, e la summer school prima esperienza in Italia è già sold out. SHEROCCO ACADEMY è la prima Summer School sugli studi di genere e la storia culturale lgbtqia, che si svolgerà negli orari della mattina e del primo pomeriggio. Un’esperienza unica per la Puglia e nel panorama nazionale rivolta in particolare a studentə, docenti, attivistə, professionistə, associazioni, ordini professionali, che conta già del patrocinio dell’Ordine degli Psicologi della Puglia e dell’Ordine forense di Bari e dell’Ordine dei giornalisti della Puglia.

Boom di iscrizioni per questa jam session multidisciplinare e queer con alcunə dei/delle principali studiosə italianə, autorə, artistə che accompagneranno i partecipanti in due imperdibili percorsi formativi per tuttə e per tutte le generazioni. Due i percorsi di formazione previsti: uno dedicato alla storia e teoria del movimento LGBTQIA+ coordinato dalla professoressa Francesca Romana Recchia Luciani, e uno dedicato all’arte, alla rappresentazione e ai linguaggi coordinato dal professore Giosuè J.PreziosoTra i docenti nomi di prestigio come Alessandro Taurino, Vera Gheno, Simone Alliva, Lorenzo Bernini, Maya De Leo, Lorenzo Bernini, Porpora Marcasciano, Sara Garbagnoli, Cirus Rinaldi, Roberta Galizia, Vladimir Luxuria.

«Sherocco è vento di libertà che soffia da Sud - spiega Francesca Vitucci, presidente dell’Associazione Fuoriluogo che ha ideato ed organizzato il festival - e la Puglia è riconosciuta oramai nel mondo per la sua bellezza e le sue proposte artistiche e culturali, può arricchire la sua brand identity, può essere vista nel contesto internazionale oramai largamente ugualitario in materia di diritti LGBTQIA+, anche attraverso questo progetto culturale. In tal senso Sherocco si propone come un attrattore per il turismo LGBTQIA+ mondiale sempre più interessato alla Puglia, ed in particolare a questo territorio bellissimo ed in cerca di esperienze culturali più inclusive e dedicate».

La Puglia è una terra con vocazione millenaria per l’accoglienza, dove tutti i visitatori si sentono a casa e a loro agio. Siamo a conoscenza di questa attrattività della Valle d’Itria per i turisti LGBTQIA+ e lo stesso avviene sulla costa Adriatica e Jonica. Iniziative come SHEROCCO VILLAGE potranno ampliare questa attrattività della Puglia anche in questa direzione”, dice Luca Scandale direttore generale di Pugliapromozione.

Per quattro giorni ci sarà un vero e proprio SHEROCCO VILLAGE, il Villaggio arcobaleno immerso nella natura e nella bio diversità, che accoglierà il mondo rainbow, fra un bosco mediterraneo, un anfiteatro in pietra, un labirinto di erbe e profumi, che offrirà uno spazio accogliente ed inclusivo per tutte le generazioni, con corner informativi e divulgativi, bookshop a cura della Libreria 101 di Bari, zone ristoro food e bar e le mostre Gender Project progetto di fotografia sociale di Veronique Charlotte, Stop Toxic Masculinity progetto fotografico di Dilan Giannoccaro e le performance di Live painting a cura di Albert Licciardi; Nel Village si svolgeranno tutti gli eventi in programma compresi concerti e spettacoli teatrali  e dj set serali,  per mettere in scena la conquista, la gioia e la bellezza dei corpi poetici gioiosamente virali contro i pregiudizi e le discriminazioni.

L’ingresso a Sherocco Village ha un costo di 10 euro a giornata e comprende tutti gli eventi previsti ad eccezione dell’Academy.

Tra gli ospiti più attesi di questa prima edizione, Paul B. Preciado, uno dei principali filosofi e pensatori degli studi di genere, che per la prima volta in Puglia terrà una lectio magistralis.  Scrittore e filosofo trans, Preciado ha studiato presso la Pontificia Università di Comillas di Madrid, la New School for Social Research di New York e l’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. È stato allievo di Ágnes Heller e Jacques Derrida. Ispirato per la tesi di laurea dal lavoro di Michel Foucault, ha riflettuto su soggettività e identità, partecipando a vari consessi internazionali. Un suo libro, Manifesto contra-sessuale (2002), tradotto in diverse lingue, è divenuto un punto di riferimento indispensabile per la Teoria queer. Nel 2014 ha annunciato pubblicamente di aver intrapreso un percorso di transizione; da gennaio 2015 adotta il nome Paul mantenendo Beatriz come secondo nome. Insegna storia politica del corpo, teoria di genere, e storia della prestazione nell’Università di Parigi VIII e dal 2014 scrive per “Internazionale”. Autore di numerosi testi, tutti editi da Fandango Libri, ha pubblicato nel 2021 Sono un mostro che vi parla.

Vladimir Luxuria con uno spettacolo esclusivo inedito e in anteprima assoluta per il pubblico di Sherocco, Silvia Calderoni attrice, performer, DJ e protagonista della miniserie della maison Gucci “Overture of something that never ended” con MDLSX spettacolo cult della compagnia Motus, Nicole De Leo con uno spettacolo dedicato all’intellettuale cileno omosessuale Pedro Lemebel, simbolo della ribellione antiregime e poi ancora il live musicali di Eleonora Magnifico e di H.E.R. e la prima pugliese dello spettacolo Tiresias di Giorgina Pi con Gabriele Portoghese premio UBU 2021, il laboratorio Queer Kitchen di Nick Difino e Daniele Freshh queer chef salentino  e tanti tanti altrə. (www.sheroccofestival.it/events).

E su dice.fm sono aperte le prevendite per l’accesso a tutti gli eventi, disponibili fino al raggiungimento della capienza massima de “La Luna nel Pozzo” che ospiterà “Sherocco Festival”:

biglietto singolo € 10 + prevendita, abbonamento € 35 + prevendita

biglietti in vendita su DICE

https://bit.ly/38Rk3Oz







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora