domenica 25 settembre 2022

14/09/2022 16:34:43 - Provincia di Taranto - Attualità

«Cristallizzato il principio secondo cui il lavoro resta sul territorio, confermando storicamente quello che è stato su Taranto il servizio di trasporto del carburante»

L’incontro in Confindustria tra Eni, G&A e i sindacati sulla vertenza relativa al trasporto del carburante segue di qualche giorno il confronto tenuto in Prefettura alla presenza dell’Usb come unica sigla sindacale presente in quella circostanza, e soprattutto dopo l’iniziativa di protesta che ha visto per sette giorni, circa 80 camion fermi davanti ad uno dei varchi della raffineria.
La dichiarazione di Franco Rizzo, coordinatore provinciale Usb Taranto: «Abbiamo aggiunto un altro, importante, tassello a questo mosaico e soprattutto abbiamo cristallizzato il principio secondo cui il lavoro resta sul territorio, confermando storicamente quello che è stato su Taranto il servizio di trasporto del carburante. Tutto ciò a salvaguardia delle compensazioni che le grandi industrie devono continuare a dare, rispetto a tutti riflessi negativi che derivano dalla loro presenza sul territorio. Abbiamo vissuto questa fase come uno scippo, da qui la decisione di mettere in piedi una iniziativa energica; oggi ci viene restituito il maltolto. Attendiamo l’ufficialità dopo il confronto tecnico tra le società ed i consorzi per poter dire definitivamente che sono garantiti ai lavoratori locali pari dignità e diritti, ed in primis la possibilità di continuare ad operare.
Siamo lieti inoltre del fatto che questa volta il tavolo sia stato aperto a tutti i sindacati e, grazie al lavoro condiviso con le altre organizzazioni, con ogni probabilità nella vertenza verrà tirata dentro anche Italiana Trasporti che in passato si è occupata del trasporto del bitume”.







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora