martedì 18 giugno 2024

12/07/2023 08:06:45 - Puglia - Attualità

Il progetto di ricerca, proposto da Fabiano Amati, approvato dal Consiglio regionale pugliese

Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la proposta di legge, di cui è primo firmatario Fabiano Amati (Azione), che serve a sperimentare la possibilità di poter diagnosticare il tumore al colon-retto attraverso un semplice prelievo di sangue, così da individuare e validare un pannello di biomarcatori associati alla presenza di lesioni pre-cancerose o cancerose nel colon.

Il progetto di ricerca, potrebbe rilevarsi idoneo a determinare, se concluso con successo e secondo tutte le regole della sperimentazione, anche la sostituzione del test di primo livello sul sangue occulto nelle feci (Sof), così da assicurare una maggiore precisione. Il progetto di ricerca, chiamato 'Colon al sicuro' propone la valutazione del profilo metabolomico e lipidomico ottenuto dal siero dei pazienti risultati positivi al test Sof ed eleggibili per lo screening endoscopico, nonché la valutazione dei fattori di stili di vita che possono determinare un aumentato rischio di sviluppare neoplasia colorettale.

L’obiettivo della ricerca è individuare uno o più biomarcatori che si correlino con la presenza di formazioni precancerose o con la diagnosi di lesioni neoplastiche avanzate. La durata prevista del progetto è di 2 anni, valutando una 'coorte' di pazienti di circa 2000 unità e comunque non meno di 1600 unità, per ottenere una giusta significatività dei risultati.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora