mercoledì 21 febbraio 2024

21/11/2023 17:30:46 - Salento - Attualità

La cerimonia nell’ambito della “Virgo Fidelis”, patrona dell’Arma

La città di Lecce celebra quest’anno la “Giornata Nazionale degli Alberi” nella più ampia cornice della commemorazione della “Virgo Fidelis”, Santa Patrona dell’Arma dei Carabinieri, di cui coincide la ricorrenza (21 novembre).

Pertanto, dopo la funzione in onore della Vergine, ha avuto luogo, in un’area messa a disposizione dalla parrocchia San Giovanni Battista, nella “zona 167” alla periferia del capoluogo, la piantumazione di una quercia (  Quercus suber) proveniente dai vivai dei Reparti Carabinieri per la Biodiversità, alla presenza dei ragazzi del quartiere, delle autorità e della cittadinanza.

La Giornata Nazionale degli Alberi è indirizzata soprattutto alle scolaresche ed in generale alle giovani generazioni, affinché siano custodi del patrimonio ambientale in cui viviamo, per preservarlo e, possibilmente migliorarlo, attraverso l’educazione alla legalità ambientale.

I Carabinieri Forestali, come nelle scorse edizioni, coinvolgeranno per l’occasione decine di scolaresche delle scuole primarie e secondarie di primo grado, coinvolgendo centinaia di ragazzi in dibattiti sul tema prima e nella piantumazione di alberelli in aree appositamente destinate, a conclusione della giornata.

Quest’anno, oltre che nel capoluogo, i Forestali interverranno presso l’istituto  comprensivo “Muro L. - Palmariggi” a Palmariggi, l’I.C. “Falcone e Borsellino” a Zollino, l’I.C. di Andrano, l’ I.C. ctatale “Andrano - Neviano” ad Andrano e Neviano, l’I.C.S. di Lequile, I.C. “Armando Diaz” di Strudà.

È da rimarcare come la legge 10/2013 riponga la massima attenzione nella cultura della tutela della biodiversità, raccomandando che nella giornata celebrativa degli alberi vengano privilegiate specie della flora autoctona. La provincia di Lecce, pur essendo fra le più povere d’Italia in termini di superficie boscata relativa, presenta tuttavia alcuni “gioielli di biodiversità”, anche per la sua posizione geografica proiettata verso il Mediterraneo orientale; ne è testimonianza la quercia vallonea, presente in piccoli gruppi attorno a Tricase, relitti di una più vasta presenza che oggi si concentra per lo più nei Balcani meridionali.

Per preservare questa quercia imponente, oggi la si riproduce nei vivai regionali, per la successiva piantumazione in aree pubbliche, come le aiuole antistanti gli Uffici finanziari del capoluogo.

I Carabinieri Forestali dei 5 Nuclei salentini (Lecce, Gallipoli, Maglie, Otranto e Tricase) raccolgono ben volentieri gli inviti degli istituti scolastici a partecipare ad incontri di sensibilizzazione alla legalità ambientale, il più efficace investimento per un maggior rispetto presente e futuro degli ecosistemi del pianeta, e sono sempre disponibili anche ad intervenire ad uscite di istruzione in aree naturali insieme alle scolaresche e, all’ occorrenza, ad aprire alle stesse delle proprie strutture per visite didattiche.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora