domenica 23 giugno 2024

14/12/2023 18:48:16 - Manduria - Politica

«Più che dire, dobbiamo fare» le parole dell’assessore Leo. «Dobbiamo rendere protagonista questo territorio: lavorare in sinergia e fare sistema». L’impegno del capogruppo regionale Saverio Tammacco sull’ampliamento della discarica

Il Movimento Democratico con Manduria avvia una partnership con il movimento politico “Per la Puglia”, rappresentato, a livello regionale, dall’assessore regionale al Lavoro, alla Formazione, alla Scuola e all’Università Sebastiano Leo, dal presidente del gruppo regionale Saverio Tammacco, e dal presidente della Commissione Sanità e Welfare Mauro Vizzino.

La conferenza stampa odierna, che ha sancito e reso ufficiale questa intesa, è stata aperta dall’intervento introduttivo della consigliera comunale Loredana Ingrosso, la quale ha rimarcato come sia necessario avere delle proficue interlocuzioni con i livelli più alti della politica (in questo caso, la Regione Puglia), al fine di poter affrontare e risolvere, in sinergia, i problemi, venendo così incontro alle esigenze e alle istanze della città.

Dopo i saluti del sindaco Gregorio Pecoraro, è stata poi la volta del segretario del Movimento Democratico con Manduria, Gianni Dimitri.

«Alcune decisioni su problemi di grande importanza vengono prese a livelli istituzionali più alti: la Regione ha un ruolo fondamentale in tante questioni» ha ricordato Gianni Dimitri. «Ecco, attraverso l’adesione del Movimento Democratico con Manduria al movimento Per la Puglia, noi saremo ancora più attivi nella salvaguardia degli interessi della comunità, potendo contare su interlocutori che siedono su tavoli che contano.

Perché abbiamo scelto il movimento Per la Puglia? Perché abbiamo intravisto anche in questo movimento il modo di operare in politica che ci appartiene: serietà e impegno in favore della Puglia, di Taranto e per il territorio in generale».

Dimitri ha toccato due tematiche delicate, per le quali la Regione ha voce determinante in capitolo: l’ampliamento della discarica e il futuro dell’ospedale Giannuzzi.

«La discarica genera effettui negativi sull’ambiente e sulla salute: è stracolma e non può più ricevere altri rifiuti» l’appello di Dimitri. «Poi c’è l’ospedale: lo vogliamo funzionante e funzionale alle legittime richieste in tema di sanità delle nostre comunità».

Alla conferenza stampa odierna vi è stato anche l’intervento, ma in video conferenza, del consigliere comunale Pierpaolo Lamusta, al quale è seguito quello dell’assessore Mauro Baldari.

«Non ci riconosciamo nei partiti di centrosinistra di riferimento oggi» le sue parole. «Abbiamo invece optato per la sinergia con il movimento “Per la Puglia” perché le nostre sono esperienze politiche molto simili per contenuti e impegno».

Ha poi preso la parola il capogruppo regionale del movimento “Per la Puglia” Saverio Tammacco.

«“Per la Puglia” nasce con l’obiettivo di porre sempre il cittadino al centro dell’attenzione e dell’impegno politico» ha affermato Tammacco. «Le istituzioni devono intervenire quando il territorio chiama. L’ampliamento della discarica di Manduria? La Regione Puglia deve mettere mano al piano per lo smaltimento dei rifiuti. Si creeranno altri siti per lo smaltimento, in quanto ci sembra giusto che la distribuzione degli impianti debba essere omogenea in tutto il territorio regionale».

L’ultimo intervento è stato quello dell’assessore Sebastiano Leo.

«Più che dire, dobbiamo fare: dobbiamo rendere protagonista questo territorio» le sue parole. «Dobbiamo lavorare insieme, fare sinergia e sistema, dopo aver compreso le attitudini, ovvero di cosa ha bisogno Manduria e il territorio circostante».

Leo ha poi illustrato i risultati del suo impegno come assessore regionale e gli obiettivi prefissati per il futuro.

Dal pubblico, infine, l’interessante intervento, più prettamente politico, di Andrea Baldari, il quale ha scrutato l’orizzonte, ponendo quello odierno come punto di partenza di questa esperienza, con l’intento di crescere in città («Il nostro movimento è aperto»), sia nell’intera provincia.

Presto l’assessore Leo avrà l’opportunità di dare una prima concreta risposta alle istanze di Manduria. I tre istituti comprensivi della città e la giunta di Manduria ha formulato una proposta alternativa a quella dell’accorpamento dell’istituto comprensivo “Don Bosco” all’istituto comprensivo “Prudenzano”. Potrebbe essere un primo importante segnale…









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora