sabato 18 maggio 2024

30/12/2023 17:48:03 - Puglia - Attualitā

Arriva il Capodanno e torna il problema dei botti, causa di morte e ferimenti per gli animali selvatici e non

Ogni anno tantissimi animali muoiono a causa dei botti, per lo spavento che può causare infarti o ferimenti nel tentativo di fuggire. Succede agli animali selvatici, ma anche agli animali che vivono nelle nostre case.

L'associazione Meta Parma manda un appello a tutti i cittadini: No ai botti!

A causa di botti, petardi e fuochi d’artificio, gli animali muoiono di infarto per la paura o si feriscono fuggendo spaventati. Rinunciare ai botti è un atto di gentilezza che non costa nulla, ma spesso chi li usa non pensa che può far danno o non lo sa. Perciò è importante spiegarlo agli altri e diffondere: parliamone, soprattutto ai giovani. Sta a noi cittadini risolvere questo problema tramite il dialogo e la diffusione delle informazioni, visto che i danni dei botti vengono lamentati da tempo ma ogni anno ci ritroviamo nella stessa situazione. Spesso, invece di vietarli totalmente, si fa distinzione tra utilizzo indiscriminato e utilizzo autorizzato, ma i botti sono sempre un danno e un pericolo per gli animali.

Animali feriti, animali morti di infarto e di spavento, inoltre i botti sono pericolosi anche per le persone.

Rinunciare ai botti non costa nulla, è solo un atto di gentilezza nei confronti degli animali selvatici e dei nostri animali domestici, soprattutto se anziani o malati di cuore. No ai botti!

Come ogni anno, oltre alla richiesta di non utilizzare i botti, si chiede a tutti i cittadini di mettere al sicuro gli animali nella notte di Capodanno. Ogni anno, oltre agli animali morti di spavento, si registrano numerosi animali fuggiti e smarriti.

Mettete al sicuro gli animali domestici, non lasciateli soli e soprattutto non lasciateli in giardino.

 









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora