martedì 21 maggio 2024

15/01/2024 15:58:51 - Puglia - Attualità

Con l’inizio delle potature, nei vigneti di tutta la Puglia, sui tralci stanno emergendo in queste ore le conseguenze di lungo corso della peronospora

In tutta l’area metropolitana di Bari, ma anche in Capitanata, nella BAT, fino alle province di Brindisi, Lecce e Taranto: con l’inizio delle potature, nei vigneti di tutta la Puglia, sui tralci stanno emergendo in queste ore le conseguenze di lungo corso della peronospora, con effetti ben visibili anche e proprio ora, a diversi mesi dalla propagazione del fungo della Plasmopara viticola.

Le piante sono rimaste danneggiate. Questo significa che, dopo il dimezzamento della produzione nel 2023, anche nel nuovo anno ci sarà una contrazione della produzione. Lo scorso anno, dopo le piogge intense, prolungate e quantitativamente eccezionali di maggio e giugno, la peronospora attaccò i vigneti di tutta la Puglia. Una situazione che peggiorò ulteriormente con la straordinaria ondata di caldo di luglio. Già allora, sembrava evidente che i danni profondi e ingenti sui vigneti avrebbero avuto effetti ben oltre la vendemmia 2023.

La conferma è arrivata nelle scorse ore, quando le potature hanno messo in evidenza lo stato dei tralci, ancora intaccati.

In Puglia, complessivamente e dunque considerando ciascuna delle 6 province, la peronospora ha danneggiato migliaia di ettari di vigneti. Un ettaro di uva da vino totalmente compromesso rappresenta una perdita stimabile in non meno di 10-12mila euro per un produttore; se si tratta di uva da tavola, invece, il danno per il mancato raccolto di un ettaro si attesta attorno ai 20mila euro. La perdita produttiva da peronospora in Puglia, nel 2023, è stata caratterizzata da variazioni anche notevoli da zona a zona: da un minimo del 20% a un massimo che è arrivato anche oltre l’80%. Una media complessiva è stimabile tra il 45 e il 60%. Già negli scorsi mesi, CIA Puglia ha chiesto che, ai circa 7 milioni di euro (davvero poco per l'Italia intera!) di aiuti stanziati dal Governo, si aggiungano ulteriori interventi per aiutare un settore, quello vitivinicolo, che nel 2023 è stato davvero falcidiato dalla peronospora e dal vertiginoso aumento dei costi di produzione.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora