martedì 25 giugno 2024

08/02/2024 12:38:13 - Salento - Attualità

Si tratta di specie che viene talvolta avvistata lungo le coste siciliane, calabresi e sarde; una rarità per le coste del Salento e dell’Adriatico in genere

Nel mare di Frigole, località balneare della costa del Salento, a 43 metri di profondità, ieri (7 febbraio) presa a traina una cernia bianca da record di 15 kg dal pescatore sportivo Vanni Durante.

E’ un esemplare enorme di Epinephelus aeneus, detto cernia bianca, una specie di pesce marino della famiglia Serranidae, che si trova in tutto il settore orientale dell'oceano Atlantico, dalle coste del Portogallo e della Spagna sino alle coste dell'Africa occidentale, includendo le isole del golfo di Guinea. È presente anche nel Mediterraneo ma non vi è comune; viene talvolta avvistata lungo le coste siciliane, calabresi e sarde, quindi una rarità per le coste del Salento e dell’Adriatico in genere.

Il suo habitat, contrariamente a quello delle altre cernie, è nei fondi mobili, soprattutto nelle praterie di Posidonia oceanica, da 20 a 200 m di profondità. Per chi ama la carne della cernia, un’importante fonte di acidi grassi Omega3 e di iodio, un’occasione da non lasciarci sfuggire. Le sue proteine poi, contengono tutti gli aminoacidi essenziali. Povera di calorie e bassissimo contenuto di colesterolo, la cernia è ricca di vitamine e di fosforo.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora