giovedì 22 febbraio 2024

09/02/2024 18:18:34 - Salento - Cronaca

Il 32enne avrebbe avanzato un’ennesima richiesta di denaro ai genitori e, al loro diniego, sarebbe andato in escandescenza mettendo a soqquadro la casa, danneggiando mobili e suppellettili, la porta dell’ingresso principale e l’auto del padre che si trovava parcheggiata sulla pubblica via

Ancora una volta è risultato decisivo l’intervento dei Carabinieri a seguito dell’ennesimo episodio di violenza domestica. Questa volta l’amaro epilogo è toccato ad un giovane 32enne che è stato arrestato in flagranza di reato, nella scorsa nottata, dai Carabinieri della Stazione di Ruffano poiché ritenuto presunto responsabile di maltrattamenti contro i genitori.

La probabile causa del diverbio avvenuto poco prima e che ha richiesto l’intervento dei militari, sarebbe da ricercarsi in possibili problemi legati al consumo di sostanze stupefacenti di un giovane privo di occupazione. Il ragazzo infatti avrebbe avanzato un’ennesima richiesta di denaro ai genitori e, al loro diniego, sarebbe andato in escandescenza mettendo a soqquadro la casa, danneggiando mobili e suppellettili, la porta dell’ingresso principale e l’auto del padre che si trovava parcheggiata sulla pubblica via.

Tali episodi di violenza domestica si sarebbero verificati anche in passato. Il giovane si sarebbe reso responsabile di analoghi episodi di violenza nei loro confronti ma il tutto era rimasto all’interno delle mura domestiche, come spesso si verifica. Questa volta però la situazione è degenerata e sono intervenuti i Carabinieri che alla fine degli accertamenti ed espletate le formalità hanno arrestato il giovane che, come disposto dal P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce che conduce le indagini, è stato condotto presso la casa circondariale del capoluogo salentino.

È importante sottolineare che il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari e che, all’esecuzione della misura cautelare, seguirà l’interrogatorio di garanzia e il confronto con la difesa dell’indagato, la cui eventuale colpevolezza, in ordine al reato contestato, dovrà essere accertata in sede di processo nel contraddittorio tra le parti.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora