martedì 18 giugno 2024

07/03/2024 10:45:10 - Salento - Cronaca

L’avvocato Valentina Presicce: «Ancora una vergogna per lo Stato italiano: la nostra battaglia non si fermerà davanti all’ennesima beffa»

L’assassino di Noemi Durini ottiene nuovamente la semilibertà. Condannato in via definitiva a 18 anni e 8 mesi di reclusione per l’omicidio e ha ottenuto il permesso di uscire dal carcere per lavorare.

«Sapere che l’assassino di mia figlia è di nuovo libero di uscire dal carcere, è sconcertante e allucinante: è l’ennesima beffa, ma io e il mio avvocato non ci fermeremo davanti ad uno Stato che tutela gli assassini, ai quali concede ogni tipo di beneficio e premio» le parole della signora Imma Rizzo, madre di Noemi. «Mi batterò affinché mia figlia Noemi abbia giustizia vera».

Sulla decisione della Magistratura interviene anche Valentina Presicce, avvocato della signora Imma.

«A distanza di cinque mesi dalla sospensione del permesso premio per essere stato trovato, il 12 agosto scorso, ubriaco alla guida di un'autovettura, Lucio Marzo ha di nuovo ottenuto la possibilità di trascorrere le sue giornate fuori dal carcere. Una vergogna!

La nostra “BATTAGLIA” non si fermerà davanti l’ennesima BEFFA dello Stato Italiano che tutela gli assassini, ai quali concede ogni tipo di beneficio e premio. Non e' accettabile che un assassino debba ricevere tutele maggiori di famiglie alle quali sono stati strappati i loro cari per sempre. Sono le vittime e i familiari che dovrebbero ricevere tutela, dignità e giustizia e non gli ASSASSINI!».









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora