giovedì 25 aprile 2024

14/03/2024 11:24:33 - Maruggio - Attualità

Euprepio Patisso: «In un paio di vie è scomparsa la segnaletica verticale che riserva i posti ai disabili e i vigili non possono multare chi parcheggia senza averne i requisiti. Altri due posti auto per i disabili sono stati riservati ad alcuni residenti. In questo modo i disabili sono costretti a parcheggiare negli stalli a pagamento lontani dal centro…»

La nuova stagione estiva è ormai porte. Fra pochi giorni arriva la primavera, le giornate si allungano e le marine iniziano a richiamare la gente.

«Non tutti, però, possono usufruire di questa possibilità» le parole del signor Euprepio Patisso, padre di un ragazzo disabile. «Per i più sfortunati, ovvero per i diversamente abili, nei mesi estivi gli ostacoli per potersi recare a Campomarino sono tanti e, a volte, diventano anche insormontabili».

Il signor Patisso ne elenca alcuni, nell’auspicio che l’Amministrazione comunale di Maruggio, notoriamente sensibile, possa intervenire per tempo.

«All’arrivo a Campomarino, nelle ore serali, un disabile alla guida di un’auto, proveniente da Maruggio, trova, poco prima del centro, un primo ostacolo: la transenna posta al centro della strada principale» rimarca il signor Patisso. «Comprendo la ragione di questa transenna, che indica l’inizio della zona pedonale. Ma il disabile che arriva alla guida dell’auto dovrebbe scendere dal proprio automezzo, spostare la transenna, risalire sull’auto, percorrere qualche metro, scendere nuovamente dall’auto, riposizionare la transenna, risalire sull’auto per poi ripartire. Per tanti diversamente abili, e in particolare per chi deambula in carrozzella, tutte queste manovre sono impossibili…».

Poi si pone il problema di individuare gli stalli riservati alle auto dei disabili.

«Ci siamo recati a Campomarino domenica scorsa e ho notato che la situazione, rispetto alla scorsa estate, non è cambiata» prosegue Euprepio Patisso. «Inizialmente in due stradine del centro (una nei pressi della vecchia sede della pizzeria Bomber e l’altra di fronte della gelateria GIBA) vi erano degli stalli riservati ai disabili. Ma dalla scorsa estate ho notato che la segnaletica verticale è scomparsa: resta solo quella orizzontale. Chiamai i vigili, i quali mi fecero notare che non potevano elevare sanzioni alle auto parcheggiate senza il relativo contrassegno. Mi è stato spiegato che la legge prevede il verbale solo il presenza della segnaletica sia orizzontale, che verticale. I disabili, quindi, non possono usufruire di questi parcheggi.

Ve ne erano altri due nei pressi della torre centrale. Ma domenica ho notato che la segnaletica verticale è stata modificata: sono stati indicati i numeri dei pass ai quali sono riservati quei posti.

Ai disabili, insomma, non resterebbe che cercare un parcheggio sugli stalli blu, nella maggior parte dei casi lontanissimi dal centro, perché generalmente quelli centrali sono quasi sempre occupati.

All’Amministrazione di Maruggio chiedo, in vista della prossima estate, un intervento in tal senso: ripristinare la segnaletica verticale degli stalli giù presenti e, magari, creare qualche altro parcheggio riservato ai disabili nel centro della località turistica».

 

 









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora