giovedý 25 aprile 2024

23/03/2024 07:49:24 - Provincia di Taranto - Cronaca

Elevate sanzioni per 3mila euro

La Guardia Costiera di Taranto ha sequestrato, nei giorni scorsi, 200 kg di cozze, 350 ricci di mare e 25 kg di novellame, ed ha elevato diverse sanzioni amministrative elevate per un totale di 3mila euro.

I ricci di mare sono stati prima rinvenuti da una motovedetta in pattugliamento lungo le acque della località San Vito a bordo di un’unità da diporto; al conducente, oltre al sequestro, è stata inoltre contestata una sanzione pecuniaria di 2mila euro, anche alla luce del divieto di raccolta.

A seguito di una segnalazione inoltrata da un cittadino circa la presenza di alcuni barchini nei bassi fondali del litorale di Castellaneta Marina, un gommone della Capitaneria di Porto ha immediatamente mollato gli ormeggi, riuscendo a cogliere in flagrante un altro diportista che pescava. Oltre a una sanzione amministrativa di mille euro, allo stesso è stata sequestrata la rete da pesca, totalmente illegale considerata la minutissima dimensione delle maglie.

Ed infine, in una via di Taranto, è stata effettuata un’ispezione congiunta con il personale dell’ASL Veterinaria di Taranto all’interno di un container dove si riteneva venissero confezionati illegalmente mitili destinati al consumo umano. Nonostante il dileguarsi delle persone che in quel momento stavano “lavorando”, gli ispettori hanno provveduto alla distruzione dei 200 kg di cozze rinvenute in un ambiente che presentava gravi carenze igieniche, e hanno richiesto al Comune di Taranto di provvedere alla rimozione forzata del container.

 









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora