domenica 29 gennaio 2023

20/02/2017 18:51:31 - Provincia di Taranto - Cultura

Il film è prodotto dall'associazione nazionale A.N.I.Ma.S.S. Onlus - Associazione Nazionale Italiana Malati Sindrome di Sjögren, un punto di riferimento per i pazienti, familiari, medici e paramedici e tutti coloro che si interessano alla patologia

 
Sono iniziate le riprese del lungometraggio, con la regia di Alessandro Zizzo, dal titolo “Il peso dell’invisibilità”.
Il film è prodotto dall'associazione nazionale A.N.I.Ma.S.S. Onlus - Associazione Nazionale Italiana Malati Sindrome di Sjögren, un punto di riferimento per i pazienti, familiari, medici e paramedici e tutti coloro che si interessano alla patologia.
Offrire ai malati e ai loro familiari informazioni, assistenza, consulenza psicologica, però, non basta: oggi è necessario informare e sensibilizzare tutta la cittadinanza perché chi è affetto dalla patologia comprenda l’importanza di aderire all’associazione A.N.I.Ma.S.S. Onlus impegnata già da tempo per ottenere il riconoscimento dell’ esenzione ticket, promuovere la ricerca e le campagne di sensibilizzazione.
Scopo del film è portare all’attenzione dell’opinione pubblica le difficoltà di chi soffre di malattie oggi molto diffuse, come la Sindrome di Sjögren, a cui ancora non è riconosciuto lo stesso diritto alla cura.
La sceneggiatura e la regia del lungometraggio “Il peso dell’invisibilità” è stata affidata ad Alessandro Zizzo.
Per la produzione esecutiva, l'associazione A.N.I.Ma.S.S. Onlus, ha affidato incarico a Gregorio Mariggiò per APS Southclan Arts.
Tra i protagonisti, due attori di fama nazionale: Adelmo Togliani e Valentina Corti.
Adelmo Togliani, figlio del cantante e attore Achille Togliani, è un volto noto della televisione e del cinema italiano. Ha interpretato diverse produzioni televisive ("Un matrimonio" di Pupi Avati, "Un medico in famiglia 7" ecc.). Ha partecipato in tantissimi film ("Naja", "Boris-il film", "Casanova" di Lasse Hallström e tanti altri) ed ha realizzato numerosi progetti teatrali.
Valentina Corti, attrice di successo in diverse produzioni televisive come “Rex”, “Don Matteo 7, “Titanic - Blood and Steel”,  “Trilussa - Storia d'amore e di poesia” con Michele Placido e Monica Guerritore, “Tutta la musica del cuore”, “K2 - la montagna degli Italiani”, “Altri tempi” e  “ Un medico in Famiglia”. Nel cinema, “Romeo and Juliet”, “Fango e gloria - La Grande Guerra” e “A Napoli non piove mai”.
Nel cast, Giorgio Consoli, Alberto Rubini (padre di Sergio), Andrea Simonetti, Serena Tondo, Mada Lopalco, Altea Chionna, Sarah Genga, Gino Cesaria, Mauro Pulpito, Luigi Mitolo ed il piccolo Fabio Ferrara (il “Barcellona” di “IACO”).
Il peso dell’invisibilità”, sarà presentato in diversi concorsi e mostre nazionali e internazionali, racconta la vita di una donna, Beatrice (Valentina Corti), sposata con Sergio (Adelmo Togliani) molto impegnata come insegnante e nel mondo del volontariato come psicopedagogista. Una donna che ama, che soffre, che resiste, una donna che, nonostante tutto, continua a guardare in faccia il dolore, a sopportarlo a denti stretti, una donna che non smette mai di combattere e di guardare verso il futuro, una donna che non chiede mai aiuto ma che è sempre pronta ad aiutarti, che cade e si rialza e poi cada ancora e si rialza di nuovo.
Questo è un film su Beatrice che un giorno scopre di avere un amante invisibile, che le entra dentro e inizia a scorrerle nelle vene, impedendole di muoversi, di sorridere, di essere felice, un amante che ha un nome difficile da memorizzare: Sjӧgren, la malattia invisibile, ma pesante come un macigno che ti trascini dietro ogni giorno della tua vita.







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora