14/05/2018 06:21:07 - Manduria - Cultura

L’istituto comprensivo “Don Bosco” di Manduria, in collaborazione con Popularia, presenta presso il salone della propria scuola, l’incontro con l’autore Claudio Elliott, a conclusione dell’ormai consolidato progetto di lettura “Un libro per amico”

 

Doppio incontro con lo scrittore Claudio Elliott domani a Manduria.

L’istituto comprensivo “Don Bosco” di Manduria, in collaborazione con Popularia, presenta presso il salone della propria scuola, l’incontro con l’autore Claudio Elliott, a conclusione dell’ormai consolidato progetto di lettura “Un libro per amico”.

Claudio Elliott è un apprezzato scrittore di narrativa per ragazzi ed esperto docente di scrittura creativa. Nato in Australia, ma residente in Italia fin dall’infanzia, ora vive a Potenza. I suoi libri, pubblicati da importanti case editrici nazionali, appassionano sempre i giovani lettori di tutta Italia. E’ già stato ospite del comprensivo “Don Bosco” e il suo è un ritorno graditissimo.

Due i libri di Claudio Elliott letti quest’anno dai ragazzi, che saranno discussi e approfonditi nell’incontro con l’autore.

Alle ore 11 si parlerà del libro “Mia sorella è cambiata - Una storia sull’anoressia”, testo che mette sotto la lente di ingrandimento gli attualissimi fenomeni dei disturbi alimentari e, in particolare, dell’anoressia nell’adolescenza; problema di cui non si parla abbastanza, ma che riguarda un numero sempre crescente di ragazzi e, soprattutto, ragazze, in una società in cui sembra più importante apparire anziché essere.

Alle ore 17.30 si discuterà sul libro “Il mistero corre su Internet”, una vicenda d’amicizia, di integrazione sociale, di rapporti con il mondo di Internet, trattati nella tipologia testuale di un appassionante giallo per ragazzi.

Entrambi i libri hanno coinvolto i giovani lettori che attendono di poter incontrare l’autore per confrontarsi su queste tematiche attuali e di grande interesse.

I due incontri, aperti al pubblico, che si terranno nel salone dell’istituito comprensivo “Don Bosco” sono aperti ai genitori dei ragazzi e a tutti gli appassionati di lettura.

La dirigente Anna Calabrese e i docenti dell’istituto sono sempre più convinti dell’importanza del “Progetto Lettura” perchè leggere serve ad aprire le menti, ad allargare gli orizzonti, a scardinare pregiudizi e ad abbattere frontiere. Inoltre sottolineano che leggere è un diritto, un piacere per tutti, un viaggio verso la libertà.

L'iniziativa si colloca nel “Maggio dei Libri”, attività di lettura su tutto il territorio nazionale, voluto ed organizzato dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.






img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora