14/09/2018 09:01:01 - Sava - Attualità

Su input dell’Amministrazione comunale e dell’assessore all’Ambiente e all’Ecologia, Mirko Piccolo, è dunque ripresa, dopo la stagione estiva, l’attività di prevenzione e di accertamento di violazioni in materia ambientale

 

L’Amministrazione comunale di Sava ha riattivato le videocamere installate nei pressi delle aree in cui, sempre più spesso, si depositano dei rifiuti e si trasformano in discariche incontrollate a cielo aperto.

Su input dell’Amministrazione comunale e dell’assessore all’Ambiente e all’Ecologia, Mirko Piccolo, è dunque ripresa, dopo la stagione estiva, l’attività di prevenzione e di accertamento di violazioni in materia ambientale.

«Oltre al consueto controllo relativo al corretto conferimento dei rifiuti indifferenziati, svolto ogni martedì da personale della Polizia Locale supportato da operatori IGECO, che ha permesso di monitorare centinaia di utenze irrogando in caso di palesi violazioni, importanti sanzioni amministrative, nelle ultime settimane sono stati riattivati i controlli mediante video – foto trappole» annuncia il Comune di Sava.

«Tali sistemi, collocati in “punti critici” nel centro abitato e nelle aree extraurbane, permetteranno a di coprire a rotazione vaste aree “segnalate” dalla cittadinanza, filmando in alta definizione “condotte illecite” di vario tenore.

Si ricorda alla cittadinanza l’obbligo di effettuare la raccolta differenziata secondo le modalità prescritte, evitando l’abbandono a qualsiasi titolo di rifiuti in aree pubbliche e private.

Il D. Lgs 152/2006, contenente il “Codice dell’Ambiente”, coordinato con le fonti comunali, prevede sanzioni fino a 3.000 euro.

Per qualsiasi dubbio o perplessità, sarà comunque possibile contattare l’IGECO al numero verde 800 814 084 e la Polizia Locale di Sava al numero 0999726014».



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora