08/01/2019 10:17:38 - Manduria - Cultura

La soddisfazione del presidente Raimondo Turco

 

Nel giorno dell’Epifania, si è concluso, con la premiazione, il concorso organizzato dal Circolo Cittadino di Manduria -  “Natale – La poesia dei bambini”.

Il salone del Circolo era stracolmo di bambini, di genitori e di docenti delle scuole delle prime tre classi elementari del Comune di Manduria.  E’ stata una bella serata di festa resa possibile dal lavoro dei tre presidi, degli insegnanti, dei genitori e soprattutto dei bambini. Ben 45 bambini delle prime tre classi delle elementari si sono cimentati partecipando al concorso - prima edizione - con propri componimenti presentati sotto forma di filastrocche, poesie e prosa.

«Tre bambini hanno presentato i propri lavori in vernacolo, uno dei quali è risultato anche fra i premiati. Ma per noi dei Circolo e per la commissione composta da Gregorio Andrisano - vice presidente del Circolo - dalle maestre Giuseppina Borraccino, Giuseppina Olivieri e dalla già preside Cesaria Lomartire, tutti i lavori meritavano il primo posto» afferma il presidente Raimondo Turco.

Il presidente del Circolo, il vice presidente e le altre componenti della commissione hanno ringraziato i tre presidi, le insegnanti, i genitori ed i bambini.  La prof.ssa Lomartire, a nome della Commissione, si è complimentata con tutti “perchè già l’aver partecipato al concorso è un grande merito”, aggiungendo di avere “scoperto nelle espressioni di bambini, anche se guidati da adulti, un grande sensibilità verso i problemi sociali che diventano più evidenti in questo tempo di feste in cui vorremmo vedere tutti felici o, almeno, senza grosse preoccupazioni”.

A tutti i partecipanti al concorso è stato consegnato un diploma ed un gadget. I  primi tre classificati, Gabriele Lomartire, Arianna Trombacca e Andrea Arcardini, hanno ricevuto in dono anche un libro adatto alla loro età. Ma il Circolo non si è dimenticato dei tantissimi altri bambini presenti: anche a loro è stato consegnato un regalino.

Nella “triade” due piccoli poeti sono alunni della classe 3ª B della scuola primaria “Don Bosco”: Gabriele Lomartire, con una poesia che rimanda al calore del focolare dei nonni, custodi di antiche tradizioni superate dalla modernità della globalizzazione; Arianna Trombacca che, con la sua poesia in vernacolo, ha fatto sorridere un po' tutti e facendo sognare un Natale diverso.

Il terzo componente della triade dei premiati è un alunno della 3ª D dell’istituto comprensivo “F. Prudenzano”, ovvero Andrea Arcardini, che ha presentato la poesia intitolata “Desiderio di un dono speciale: il Natale per me”, una poesia tanto semplice quanto profonda, in cui Andrea si aspetta per Natale un bel dono per sé, ma anche il dono del perdono e la fine delle guerre, del male e della fame per tutti i bambini.

La poesia così recita:

Il Natale è la festa di tutti i bambini

di quelli lontani e di quelli vicini!

Ognuno di noi si aspetta un dono

ma quello più grande è sempre il perdono.

Sarebbe bello se per questo Natale

in tutto il mondo non ci fosse più il male.

Niente più guerre al telegiornale

nessun bambino che muore di fame!

Esprimere un desiderio non costa niente

sperando che Gesù Bambino ci legga in mente.

Altri alunni dell’istituto “Prudenzano” hanno ricevuto menzione di merito e invitati dalla giuria a leggere i loro elaborati. Questi i nomi: Bitonto Davide 2ªA con “Un magico Natale”, Manisco Rebecca 3ª B con “ Il Natale speciale”, Stano Martina 3ª B con “La stella cometa”.

 



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora