venerdě 27 gennaio 2023

26/03/2008 19:43:31 - Provincia di Taranto - Cultura

Interverrà anche Beppino Englaro

 

È passato un decennio dalla battaglia di Beppino Englaro per l’eutanasia della figlia, Eluana Englaro, da 17 anni in stato vegetativo. Una battaglia che obbligò tutti gli italiani, cattolici e laici, a una riflessione sul fine vita. Oggi c’è una legge in Parlamento, forse non si è combattuto invano … Sono passati dieci anni da quella sera del 9 febbraio 2009, quando Eluana morì nella casa di cura La Quiete di Udine, dopo 17 anni passati in un letto, in stato vegetativo permanente. Eluana lo aveva sempre detto ai suoi genitori e alle sue amiche: a un’esistenza del genere avrebbe preferito la morte. 

9 febbraio 2009, un giorno che rimarrà cristallizzato nei cuori e nelle coscienze dell’opinione pubblica. E’ per questo che, il Comune di Fragagnano, nella persona di Serena Bisanti, Ass. alle Politiche Sociali e Pari Opportunità, vuole onorare la memoria di questo primo decennio, con la realizzazione e promozione del pubblico convegno dal nome: “ Liberi di Scegliere, Testamento Biologico: percorsi etici e giuridici ”. Un pubblico convegno, che avrà luogo domenica 31 marzo, alle ore 19.15, presso la sala convegni di palazzo Marchesale, a Fragagnano.

Tra gli insigni relatori presenti, una degna attenzione merita la presenza di Beppino Englaro, padre di Eluana che, per la sezione “ testimonianze in-dirette ”,  getterà luce sulla dinamica assai complessa riguardante le vicissitudini della figlia, raccolte nel libro “ La verità senza limiti, la morte di Eluana in un Stato di diritti ”, scritto a quattro mani da Beppino Englaro e Adriana Pannitteri ed edito da Rizzoli Editore.

Ad introdurre i lavori saranno Giuseppe Fischetti, sindaco del Comune di Fragagnano, Serena Bisanti,  Ass. Politiche Sociali e Pari OpportunitàMichele Emilianopresidente della  Regione Puglia,  Giovanni Gugliotti, presidente Provincia di Taranto, Cosimo Borraccino, Ass. Attività Produttive Reg. Puglia, Don Santo Guarino parroco di Fragagnano,  Rosario Levato,  presidente Ordine degli Avvocati,  Paola Donvitopresidente Scuola Forense di Taranto, Egidio Albanese, presidente Camera Penale di Taranto, Giuseppe Simeone, presidente “ Nuova Avvocatura”, Maurizio Romanopresidente LIDU Taranto.  Alla tavola rotonda saranno presenti per relazionare e porre un accento, sulle tematiche che aleggiano intorno al testamento biologico, specialisti del settore: Salvatore Sibilla, docente presso l’Università “ Lumsa” di Taranto il quale relazionerà su “ Le implicazioni etiche del Testamento Biologico ” ;  Giuseppe Turco, consigliere della Regione Puglia parlerà sulla “ Divergenza tra deontologia sanitaria e applicazione di una D.A.T. ”; Fabrizio Lamanna, avvocato cassazionista dell’ Ordine degli Avvocati di Taranto, porrà un accento su “L’evoluzione normativa del Testamento Biologico” ; Sergio Tatarano,  coordinatore cellula ass. “ Luca Coscioni ” svelerà l’iter che bisogna percorrere su “ Come redigere le DAT, questioni operative e pratiche ”.

Infine, Beppino Englaro, padre di Eluana Englaro, coadiuvato da don Ezio Succa, parroco missionario, ripercorrerà alcuni momenti salienti, tratti dal suo libro. A moderare il pubblico convegno, sarà Immacolata Memmola dell’associazione forense “ Nuova Avvocatura ”. Ad incorniciare il fil rouge della serata, sarà il reading a cura di Barbara D’Amore, tratto dal libro “ La verità senza limiti, la morte di Eluana in un Stato di diritti ”. L’evento è patrocinato dal Comune di Fragagnano, guidato dal sindaco Giuseppe Fischetti,  dal movimento “Fragagnano 2.0 ”, dalla Provincia di Taranto, dalla Regione Puglia e dall’Ambito Territoriale 7. Il singolare convegno, ancora nello specifico è patrocinato anche da: Fondazione Scuola Forense di Taranto, Ordine degli Avvocati di Taranto, Unione Camere Penali Italiane, Associazione Forense “ Nuova Avvocatura ”,  Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo, Associazione “ Luca Coscioni ” ed Università “Lumsa”, in collaborazione con Ass. musicale “ Aede ”di Fragagnano. Inoltre, al pubblico convegno saranno attribuiti 2  Crediti Formativi per gli iscritti all’Ordine degli Avvocati di Taranto.

Vincenzo Ludovico

 







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora