05/08/2019 07:52:56 - Sava - Attualità

L’annuncio del sindaco Iaia: «Sarà un’edizione “plastic free”»La magia delle stelle cadenti abbinata a quella del rosso intenso del Primitivo.

Per il diciassettesimo anno consecutivo, si rinnova a Sava l’atteso appuntamento con “la notte dei desideri”: con il naso all’insù nella speranza di ammirare “le lacrime di San Lorenzo”, le stelle cadenti, e con in mano un calice di una “stella” pregiata del territorio, il vino.

Con “Calici di Stelle”, l’Amministrazione comunale di Sava promuove il vino come elemento di cultura e piacere e nel contempo anche la propria cittadina, aprendo le porte agli enoturisti con l’obiettivo di far vivere loro momenti che vadano oltre la semplice degustazione.

Una grande festa che si ripete e si rinnova, in cui la straordinaria macchina organizzativa (guidata dal sindaco Dario Iaia e dal consigliere delegato all’evento “Calici di Stelle”, Daniele Scardino), offre delle serate magiche, alla scoperta di questa magnifica bevanda che è il vino.

L’edizione 2019, in programma sabato 10 agosto, riserva una prima importante novità: sarà una serata “plastic free”. Attraverso un’apposita ordinanza, il sindaco Iaia ha vietato, per quella sera, l’uso di piatti, bicchieri e stoviglie in plastica non biodegradabile. Ordinanza che dovrà essere rispettata anche da bar e ristoranti.

«E’ una questione di civiltà» è il concetto evidenziato dal sindaco Dario Iaia, «ed è nostro dovere cominciare a pensare seriamente al benessere del pianeta. Ognuno di noi, con un piccolo sacrificio, può contribuire in maniera decisiva ad una riduzione dell’inquinamento ambientale».

“Calici di Stelle” anticipa la disposizione che renderà Sava comune “plastic free”: dal 15 settembre entrerà in vigore un’ordinanza che vieterà l’utilizzo negli esercizi e nelle attività commerciali degli oggetti in plastica non biodegradabile (piatti, bicchieri, ecc.).

«Non possiamo tirarci indietro» prosegue Dario Iaia, «e se anche qualcuno storcerà il naso, così come è accaduto con l’introduzione della raccolta differenziata e delle buste trasparenti, noi andremo avanti per la nostra strada».

Poi il primo cittadino savese entra nel merito della manifestazione, lanciando il messaggio agli enoturisti di bere bene, in modo consapevole e con moderazione.

«Come ogni anno, saremo lieti di accogliere i visitatori ed onorati di mostrare le eccellenze della zona. Chiedo anche a loro però, di attenersi alle disposizioni e di godersi la serata con un calice, naturalmente in vetro, di buon vino. Passeggiando nella nostra Sava, sarà possibile ascoltare musica dal vivo, degustare prodotti tipici e visitare i parchi e le ville comunali ma anche il museo dell’olio nel frantoio ipogeo del Comune. Peraltro, quest'anno, abbiamo invitato come ospite il cantautore Mimmo Cavallo, il quale senza dubbio regalerà uno spettacolo all’altezza delle aspettative. Si esibirà anche il gruppo di pizzica “Aria Nostra”. Le cantine che esporranno saranno 17. Per il primo anno sarà presente anche quella di Bruno Vespa. Gli oleifici saranno invece cinque. Decine di associazioni, invece, prepareranno i piatti tipici. Infine, sarà possibile osservare le stelle, grazie al Gruppo degli Astrofili del Salento».



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora