25/10/2019 09:16:45 - Provincia di Taranto - Cultura

Sabato, alle 20, inaugurazione con Papaleo e Civello
 

Prende il via con una serata speciale la nuova vita del teatro Politeama Verdi diMartina Franca, in provincia di Taranto.

La manifestazione inaugurale (a inviti) si terrà sabato 26 ottobre, dalle 20, con la partecipazione dell’attore Rocco Papaleo e l’esecuzione del concerto di Chiara Civello Eclipse trio, con la conduzione della giornalista Antonella Caramia. In sala, le autorità civili, militari e religiose della capitale della Valle d’Itria, l’assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, Loredana Capone, Aldo Patruno, direttore del Dipartimento regionale Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio.

Domenica mattina, teatro aperto alla cittadinanza con il concerto gratuito dell’Orchestra Giovanile della Valle d’Itria

L’ intervento di recupero e rifunzionalizzazione degli spazi interni del Teatro, sottoposto a vincolo storico, è stato realizzato dalla società proprietaria dell’immobile facente capo a Giulio Dilonardo, presidente Agis e Anec Puglia e Basilicata, ed è stato coofinanziato dalla Regione Puglia attraverso il Po FESR 2014/2020 Azione 3.1 – Valorizzazione attrattori culturali teatro. 

La ristrutturazione ha reso il teatro polifunzionale attraverso l’utilizzo di tecnologie e impianti innovativi, pur conservando la sua vocazione originaria di spettacolo dal vivo  e Cinema, mediante l’installazione di un sistema di poltrone a scomparsa nel pavimento che rende lo spazio versatile con capienze variabili da 400 a quasi 1000 posti. Tutto ciò fa del “Verdi”, l’unico teatro all’italiana dotato di tale tecnologia nel sud Italia.

La riqualificazione ha riguardato anche tutti gli impianti con ricorso alle tecnologie digitali e la domotica avanzata, oltre nuovi impianti specifici quali audio e abbattimento delle barriere sensoriali.

Per il resto il teatro mantiene il suo fascino storico essendo stata rispettata l’architettura originaria e restaurati gli arredi d’epoca, accanto alla realizzazione di nuovi arredi in stile Anni ‘30. La struttura è stata arricchita con un annesso Bistrot denominato “Cotidiano”  a disposizione del pubblico.

Alla soglia del suo secolo di vita (la fondazione risale al 1920) il Teatro martinese, già teatro comunale, è pronto ad affrontare nuove sfide, forte della tradizione di essere il contenitore culturale per antonomasia della città, da sempre luogo di aggregazione e formazione dell’ intera Valle d’Itria.

“Grazie al connubio tra capacità d’impresa privata e intervento pubblico abbiamo restituito a Martina Franca il suo contenitore culturale principe, posto nel salotto buono della città, che ha formato più generazioni di abitanti della Valle d’Itria e contribuito alla formazione di tanti talenti di fama nazionale e internazionale, ed ora è pronto a nuove sfide – commenta Giulio Dilonardo. Noi ce l’abbiamo messa tutta, ma ora è necessario che il pubblico risponda con slancio alle proposte culturali del Teatro, che gli enti locali e le imprese del territorio lo sostengano in quanto bene dell’intera collettività. La stagione del teatro è ricchissima e ci fa piacere segnalare che ci sono prenotazioni che arrivano da tutto il Sud Italia anche negli alberghi della città degli spettatori interessati agli spettacoli in cartellone, il che significa ricchezza per la comunità tutta”.    

Ricco il calendario nella settimana di apertura ma ricchissimo il programma della stagione teatrale 2019/2020 organizzata in collaborazione con il Comune di Martina Franca, la Regione Puglia e il Teatro Pubblico Pugliese.

Abbiamo già detto dell’evento eccezionale di sabato con Papaleo Chiara Civello Eclipse trio. Definita la “mosca bianca” della musica italiana, Chiara Civello è un’artista che sfugge alle definizioni classiche. Sonorità latine, statunitensi e francesi si mescolano con l’italianità di una polistrumentista – suona il pianoforte e la chitarra oltre a cantare – in grado di unire la nouvelle vague transalpina, i ritmi brasiliani e le armonie tipiche degli USA, dove l’esperienza internazionale di Chiara è iniziata quando, a soli 18 anni, vinse una borsa di studio nel prestigioso college musicale di Berklee, a Boston.

Nella mattina di domenica 27 ottobre, alle 11 è previsto il debutto dell’Orchestra Giovanile della Valle d’Itria diretta dal Maestro Antonio Palazzo. Quaranta elementi sul palco del restaurato Verdi che condurranno il pubblico in un viaggio, suggestivo e affascinante, attraverso alcune tra le più grandi colonne sonore del cinema, passando dal repertorio classico, fino a un originale omaggio ai Beatles, per celebrare il 50esimo anniversario del mitico album "Abbey Road".

Il pomeriggio invece sarà dedicato ai più piccoli con le proiezioni dei film Disney  “Il Re Leone” e “Maleficent”, così anche i bambini potranno apprezzare la qualità di visione e audio delle proiezioni.

Il 30 ottobre sarà la volta della prima del film “L’uomo del labirinto” opera seconda del regista e giallista martinese Donato Carrisi, impegnato nel tour promozionale del film tra Roma e Milano, ma che non poteva mancare nel salutare il pubblico in sala al Verdi con un collegamento skype trasmesso sul grande schermo.

Partirà poi la stagione teatrale della città che grazie alla collaborazione tra pubblico e privato vedrà alternarsi sul palcoscenico del Verdi grandi artisti del panorama nazionale con un offerta mai  vista prima in Valle d’Itria.

La stagione verrà presentata nel dettaglio nella prossima settimana e prevede nei due cartelloni “Prosa” e “Smart Comix” attori del calibro di, in ordine cronologico: Raoul Bova, Enzo Decaro, Enrico Montesano, Alessandro Siani, Stefano Fresi e Alessandro Benvenuti, Chiara Francini, Cesare Bocci, Lillo & Greg, Rossella Brescia, Tosca d’Aquino, Roberta Lanfranchi, Samuela Sardo, Flavio Bucci, Max Giusti , Maurizio Battista, Gabriele Cirilli , Anna Foglietta, Paola Minaccioni, Lino Guanciale .

La programmazione musicale partirà invece sabato 14 dicembre con l’esclusiva regionale del concerto del Banco di Mutuo Soccorso con il loro disco“Transiberiana”. Questo sarà il primo live in formula clubbing con utilizzo del teatro in conformazione “platea parterre”, e palchi e tribune ai piani superiori.

I biglietti saranno disponibili per tutti gli spettacoli teatrali, cinematografici e i concerti, al botteghino del Teatr in piazza XX Settembre (tel. 080. 4805080), sul nuovo sito del teatro www.teatroverdi.eu, e per alcuni eventi sul circuito Ticketone.


 



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora