giovedì 01 ottobre 2020

20/04/2020 15:12:41 - Sava - Attualità

Il sindaco Iaia: «La riapertura è avvenuta senza problemi e nel pieno rispetto delle regole»

«In tanti aspettavano questo lunedì per verificare ciò che sarebbe accaduto nel mercato savese e da una prima analisi si può affermare che le cose siano andate meglio di quanto ci si aspettasse».

Questo è quanto è accaduto nel secondo comune dell’area orientale della provincia di Taranto, in cui il sindaco Dario Iaia ha deciso di riaprire, dopo un periodo di chiusura, lo storico mercato settimanale del lunedì mattina.

«Abbiamo voluto la riapertura del nostro mercato, limitatamente ai soli generi alimentari, nonostante le perplessità di alcuni, per una serie di ragioni» afferma Dario Iaia. «La prima è quella fondata sulla legge: i mercati di generi alimentari possono svolgersi, non c’è nessuna norma che lo vieti e lo abbiamo organizzato trasformando l’area in un grande supermercato con il vantaggio di essere all’aperto. Quindi, garantendo la massima sicurezza per la cittadinanza.

In secondo luogo, la riapertura del mercato servirà a calmierare i prezzi, in quanto assistiamo ad aumenti ingiustificati che non fanno che danneggiare la popolazione. Con il  mercato aperto, inoltre, andiamo incontro a quanti sono in difficoltà, consentendo loro di poter fare la spesa settimanale a buon prezzo.  

Abbiamo poi voluto aiutare una categoria in grande difficoltà come quella degli ambulanti, consentendo loro di operare in uno dei mercati più importanti della provincia nel rispetto della legge. Ed a questo proposito intendo ringraziare gli operatori commerciali e le associazioni di categoria Casambulanti e FIVA Confcommercio per la preziosa collaborazione prestata nella organizzazione dell’area mercatale. Senza la loro disponibilità sarebbe stato tutto molto più complicato .

E poi devo ringraziare gli straordinari volontari delle associazioni “Controcorrente” e “Accademia Volo degli Imperiali” per il supporto che ci hanno fornito nell’organizzazione e nella attività di vigilanza all’ingresso ed all’uscita dal mercato, oltre alla polizia locale ed ai carabinieri della Stazione di Sava sempre presenti sul territorio e vicini ad i cittadini».

Soddisfazione viene espressa dall’assessore al Commercio Milena Bisci.

«Non è stato facile organizzare la riapertura del mercato settimanale, ma alla fine è andata molto bene e siamo contenti di questo. Abbiamo lavorato affinchè tutto andasse per il meglio, perimetrando l’area e prevedendo un ingresso ed un’uscita sorvegliati dagli operatori della Protezione Civile.

Per quanto riguarda gli ingressi sono stati contingentati ad numero massimo di 50 persone  per volta, consentendo l’accesso ad un solo componente per nucleo familiare.

Gli operatori commerciali sono stati posizionati a distanza tra loro, lasciando un posteggio libero ed abbiamo previsto che, in caso di assembramento, loro stessi dovessero invitare l’utenza ad allontanarsi, richiedendo in caso di necessità, l’ausilio degli agenti della polizia locale.

Abbiamo previsto l’obbligo sia per gli operatori commerciali che per gli utenti di essere muniti per l’accesso all’area di mascherine e guanti ed abbiamo posizionato all’uscita dei contenitori per lo smaltimento di questi accessori di sicurezza. La polizia locale ha vigilato all’interno dell’area affinchè fosse sempre rispettato il distanziamento sociale, cosa che è avvenuta puntualmente».







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora