mercoledì 12 maggio 2021

18/03/2021 13:03:55 - Manduria - Cultura

Ecco l’eccellente progetto presentato: un’ottima opportunità che l’Amministrazione non dovrebbe lasciarsi sfuggire

Archeoclub d’Italia, associazione che a Manduria opera da oltre un trentennio, nella tutela e nella valorizzazione dei beni archeologici, architettonici, culturali e paesaggistici, offre al Comune la propria disponibilità per collaborare attivamente nel progetto di riapertura della storica biblioteca “Marco Gatti”, chiusa da mesi sia per assenza di personale prima, sia per la pandemia dopo.

Rispondendo (pare unica associazione del territorio a farlo) al bando del Comune di Manduria, Archeoclub offre la disponibilità della presenza quotidiana di due volontari per il funzionamento della Gattiana. Nel progetto inviato all’Amministrazione, Archeoclub indica anche obiettivi e attività della propria azione di collaborazione.

Per il ripristino del funzionamento ordinario della biblioteca, garantirebbe la collaborazione col personale del Comune per garantire:apertura, accoglienza dell’ utente, vigilanza in sala, prestito, consegna e ritiro volumi, disbrigo corrispondenza, archiviazione documenti, riordino degli scaffali, aiuto all’utenza nelle ricerche.

Per la promuovere la diffusione della frequentazione della Gattiana, poi, Archeoclub si impegna ad organizzare alcune iniziative: Dantedì (staffetta di letture dantesche), Giornata del Libro (biblioteca aperta tutta la giornata per visite guidate), Giornate Europee del Patrimonio culturale (mostra dei testi di pregio, manoscritti e documenti della Gattiana). Quindi, ancora, “I giovedì della Gattiana” (incontri tematici con esperti in vari ambiti disciplinari, conferenze, presentazione di libri); l’aperitivo con l’autore (il sabato o la domenica dalle ore 12 alle 13).

Archeoclub punterebbe poi a rinnovare l’offerta culturale della biblioteca attraverso la realizzazione di un percorso bibliografico per la creazione di una “sezione verde” della Gattiana, in relazione alla presenza delle Riserve naturali presenti nel territorio, nonché attraverso la consulenza linguistica per stranieri residenti. Attiverebbe il coinvolgimento del tessuto cittadino, in particolare di giovani e studenti nelle seguenti iniziative: “Mi racconti?”(i nonni raccontano agli alunni delle scuole primarie esperienze legate al mondo dell’infanzia, prendendo spunto da materiale presente in biblioteca); un concorso letterario per gli alunni delle quarte classi degli istituti superiori; “Conosciamo la città”, rivolto agli alunni degli istituti secondari di primo grado e loro genitori (percorsi artistico-letterari finalizzati a far conoscere i personaggi manduriani, cui sono intitolati vie e luoghi simbolo della città, non inclusi nei percorsi turistici abituali, e le loro opere custodite in biblioteca).

Questo è solo una parte dello straordinario progetto proposto da Archeoclub: all’Amministrazione il compito di cogliere al volo la disponibilità dell’associazione culturale.







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora