martedý 17 maggio 2022

21/09/2021 09:56:06 - Provincia di Taranto - Cultura

Il restauro, commissionato da Eupremio Borgia, ha consentito di rimuovere la patina verdastra e i depositi di particellato atmosferico, causati dagli sbalzi termoigrometrici e dall’inquinamento atmosferico

A pochi giorni dal 23 settembre, giornata della memoria liturgica di S. Pio, è stato completato il restauro conservativo della statua dedicata al Santo delle stimmate, situata in viale della Libertà, a Fragagnano.

La statua fu acquistata nel lontano 2000, su iniziativa di un gruppo di fragagnanesi, costituitosi in comitato (Amedeo Di Palma, Gianfranco Lanzo, Annunziata Lanzo, Alberto Airò, Michele De Caroli, Emanuele De Caroli, Francesco Massafra, Gigi Specchiarello e Domenico Lacava), presieduto dal parroco di allora, don Gianni Longo e posta al centro di un’area, concessa in donazione dalla famiglia Tamborrino.

La scultura in bronzo si innesta a figura intera su un basamento che riporta un’iscrizione, realizzata da Carmela Fontana: ”Opera il bene ovunque affinché chiunque possa dire: Questo è un figlio di Cristo“.

«Abbiamo inteso realizzare qualcosa per l’intera comunità che ha risposto con entusiasmo e fattiva collaborazione» hanno riferito Gianfranco Lanzo e Amedeo Di Palma, che ha sperimentato in prima persona l’azione miracolosa del Santo.

L’intervento di restauro che ha interessato in questi giorni la statua è stato eseguito da Rocco Zappatore, l’artista–teologo che si è affermato in Italia e nel mondo per la sua originale ed intima ricerca della comunicazione teologica del sacro.

Il restauro ha consentito di rimuovere la patina verdastra e i depositi di particellato atmosferico, causati dagli sbalzi termoigrometrici e dall’inquinamento atmosferico che avevano contribuito ad accelerare la cinetica di degrado della statua.

A commissionare il restauro, il fragagnanese Eupremio Borgia, il quale ha riferito di aver avvertito la forte presenza del Santo in un delicato momento della sua vita.

«La notte del 28 aprile mi sono svegliato e mi sono accorto di aver subito una paralisi della parte sinistra del mio corpo. Ad un tratto, ho visto l’ombra di Padre Pio passare davanti la finestra della mia abitazione. Il mattino dopo, sono stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico che ho potuto superare grazie alla sua intercessione».

La devozione dei fragagnanesi verso questo Santo dei nostri tempi sia una preghiera perenne affinché interceda presso il Padre, elargendo quelle grazie che ciascuno di noi domanda con il cuore.

 

Nunzia Digiacomo







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora