domenica 25 settembre 2022

26/04/2022 17:59:16 - Provincia di Taranto - Cultura

Canzoni, filastrocche, preghiere, modi di dire dei tarantini saranno raccontati da Risolvo che ha racchiuso il fruttuoso lavoro di ricerca approfondita su libri e documenti storici nella sua pubblicazione ‘U cigghie de le tarandine

Secondo appuntamento domani, mercoledì 27 aprile, alle ore 18, con lo scrittore, operatore culturale e studioso della nostra Taranto, Enzo Risolvo, organizzato dall’Associazione Donne Volontarie Italiane “Bruno Lodeserto” .

Il cuore dell’incontro, che si terrà nella sede dell’ADVI in via Lago d’Albano 19, sarà il dialetto tarantino e i proverbi popolari rivenienti dai racconti di un tempo. Canzoni, filastrocche, preghiere, modi di dire dei tarantini saranno raccontati da Risolvo che ha racchiuso il fruttuoso lavoro di ricerca approfondita su libri e documenti storici nella sua pubblicazione ‘U cigghie de le tarandine.

«Dopo l’incontro scorso sulle tradizioni della Pasqua - commenta la presidente ADVI, Wanda Lodeserto - che ci ha portati nell’atmosfera tipica della Settimana Santa, riscopriremo la bellezza del nostro dialetto, che fa parte della nostra cultura e va salvaguardato. Il dialetto è amore per le nostre origini».

Tanti i vocaboli del dialetto che esprimono un concetto ben definito e con un contorno storico che riprende modi di dire, parole in disuso, usanze e notizie varie. Totò, il principe della risata, facendo riferimento alla nebbia di Milano in una battuta diceva: “La nebbia c’è e non si vede!”. Così in dialetto tarantino una volta si diceva: “Da lundane ‘a vide, da vecine sparesce”.







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora