sabato 03 dicembre 2022

24/11/2022 08:40:16 - Manduria - Cultura

Da martedì sarà visitabile la mostra “Come eri vestita”. Sempre martedì, alle 17, momento di riflessione sul tema “Il corpo violento delle donne”

L’associazione “Cicatrici” da diversi anni celebra la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne con una serie di iniziative di sensibilizzazione ed eventi sul territorio di Manduria, al fine di scuotere le coscienze ma soprattutto di porre l’attenzione sulle tante forme (anche spesso sottovalutate) di violenza contro le donne.

«Quest’anno si vuole tornare ad affrontare una delle forme di violenza più esecrabile contro le donne: lo stupro, che viola il corpo della donna, lo rende oggetto, merce» si legge in una nota dell’associazione “Cicatrici”. «Viola il volere della donna, il suo desiderio, il suo rifiuto. Ma troppo spesso la violenza non termina con l’abuso.  Rischia di continuare anche nelle ore e nei giorni a seguire. Le donne spesso non vengono credute, vengono analizzate, colpevolizzate in ogni movimento, atteggiamento, azione. Fino alla domanda peggiore: “Com’eri vestita?”, che insinua il dubbio, la colpa.

Ecco perché quest’anno Cicatrici non sarà sola ad affrontare questo tema tanto doloroso: lo farà insieme all’APS Sud Est Donne che da anni opera, attraverso la sua rete di centri antiviolenza, nel contrasto alla violenza di genere e con il liceo De Sanctis - Galilei da sempre vicino alle tematiche della violenza ed educazione di genere e storico partner di Cicatrici».

A partire da martedì 29 novembre e sino a sabato 3 dicembre, presso la sala teatro del liceo De Sanctis - Galilei, in via Sorani n.33, sarà allestita la mostra itinerante “COME ERI VESTITA?” curata dalla associazione Sud Est Donne che racconta gli stereotipi che colpevolizzano le donne vittime di violenza. La mostra, composta da 17 abiti che raccontano 17 storie di “ordinaria” e “quotidiana” violenza fisica, sarà aperta e fruibile gratuitamente tutto i giorni, dalle ore 9  alle ore 13 dal lunedì al sabato, previa prenotazione (al fine di organizzare i gruppi classe) all’indirizzo mail donnesudestbarese@alice.it.

La mostra sarà inaugurata martedì 29 novembre, dalle ore 17, con un momento di riflessione dal titolo “Il corpo violato delle donne”: interverranno Angela Lacitignola, responsabile Aps Sud Est Donne, Anna Solidoro, assistente sociale e vice presidente di Cicatrici e Maria Maddalena Di Maglie, preside del liceo De Sanctis - Galilei. Modererà la professoressa Grazia Messene. Ad impreziosire l’incontro alcuni monologhi interpretati dagli studenti del liceo tratti dal testo “Ferite a Morte” di Serena Dandini.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora