sabato 03 dicembre 2022

24/11/2022 08:47:11 - Manduria - Cultura

Saranno proiettati “True Love” e “Il bimbo n° 1337”, entrambi diretti dal regista Gino Brotto

Sarà una première a tutti gli effetti quella che si terrà domenica, 27 novembre alle ore 19 nel teatro Don Bosco di Manduria, una proiezione in prima assoluta di due cortometraggi, dal titolo TRUE LOVE e IL BIMBO n. 1337. E l’occasione è data dalla volontà di celebrare due giornate molto particolari, quella contro la violenza sulle donne e quella dei diritti dell’Infanzia.

Ma le motivazioni sono anche altre. “Come Comunità – spiega don Dario De Stefano, parroco della “Don Bosco” di Manduria – abbiamo sentito la necessità di riflettere insiemesu temi che impongono quotidianamente una valutazione profonda e appassionata delle cause che oggi risultano ostative di un approccio concreto alla prevenzione e alla difesa di quei soggetti che ancora in ampio numero ne sono vittime”.

TRUE LOVE e IL BIMBO N. 1337 sono due lavori diretti dal regista Gino Brotto, independent filmmaker di Lecce, con la passione delle riprese e del montaggio dall’età di 16 anni e che nel tempo ha sempre più perfezionato la sua tecnica, fino a dirigere medio e cortometraggi che lo hanno premiato su tutto il territorio nazionale.

Il primo, del 2020, è una delicata carezza alla propria terra e alla donna amata, due legami diversi, ma simbiotici e complementari, che coinvolgono totalmente il protagonista. IL BIMBO N. 1337 (già selezionato al Caorle Film Festival Indipendente) è la triste vicenda di un ragazzino, Gioele, deportato dalla sua casa di Parigi ed in seguito cresciuto nei campi di concentramento. Il bimbo racconta quei brutti ricordi, con l'ingenuità tipica della sua età, ma contemporaneamente con la consapevolezza di chi li ha vissuti.

Protagonista di TRUE LOVE e autore de IL BIMBO N. 1337 è un artista manduriano. Ed è questa un’altra chicca della serata di domenica.

«Protagonista di TRUE LOVE e autore de IL BIMBO N. 1337 è un concittadino manduriano, Cosimo Claudio Carrozzo – specifica don Dario – poliedrico attore di cinema e teatro, che la serata di domenica 27 ci darà l’occasione di conoscere meglio, sia come attore, sia come scrittore, parlando del suo libro, perché è giusto che il territorio conosca e apprezzi i suoi figli illustri».

Al termine il pubblico sarà protagonista di un dibattito proprio sui temi della serata e per eventuali domande ai protagonisti dei due film.

Appuntamento quindi domenica 27 novembre, alle ore 19, presso il teatro Don Bosco di Manduria, per una serata all’insegna del cinema d’autore e dei temi che una comunità educante ed educativa non può trascurare di trattare.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora