lunedý 05 giugno 2023

17/02/2023 10:48:07 - Manduria - Cultura

Oggetto della pubblicazione è il ritrovamento di un antico libretto, stampato nel 1679 per diffondere il digiuno mandurino a pane e acqua in onore dell’Immacolata, messo all’indice nel 1683, che è stato rinvenuto dall’autore nell’archivio della Congregazione per la Dottrina della Fede in Roma (ex Sant’Uffizio)

  Giovedì 23 febbraio, alle ore 17,30, sarà presentato nella chiesa dell’Immacolata di Manduria il volume dal titolo “Grazie concesse da Maria Nostra Signora Immacolata – Il digiuno manduriano dell’Immacolata e la singolare storia del libretto messo all’Indice” scritto dall’avv. Giuseppe Pio Capogrosso per i tipi dell’editore Barbieri.

   All’evento, patrocinato dal Comune di Manduria e dall’Arciconfraternita della Ss.ma Immacolata di Manduria, dopo i saluti del sindaco Gregorio Pecoraro, del priore dell’Arciconfraternita Vincenzo Baldari e del padre spirituale padre Pietro Ludovico Conenna, parteciperanno il prefatore del volume sac. Dario De Stefano e l’autore.

   Oggetto della pubblicazione, già in circolazione nelle librerie da fine novembre scorso, è il ritrovamento di un antico libretto, stampato nel 1679 per diffondere il digiuno mandurino a pane e acqua in onore dell’Immacolata, messo all’indice nel 1683, che è stato rinvenuto dall’autore nell’archivio della Congregazione per la Dottrina della Fede in Roma (ex Sant’Uffizio). 

   Lo straordinario documento, che si cercava, senza successo, da lunghissimo tempo, offe una nuova e definitiva prova di quanto già riferito da varie fonti storiche, secondo cui la pia pratica del digiuno dell’Immacolata sarebbe sorta a Casalnuovo-Manduria, nella metà del XVII secolo, per poi diffondersi in tutto il mondo cattolico.

  La cittadinanza è invitata.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora