giovedì 20 giugno 2024

23/03/2023 17:08:28 - Provincia di Taranto - Attualità

Non verrebbero più svolti i colloqui con familiari, educatori, psicologi, assistenti sociali e medici, e i detenuti non uscirebbero all’aperto per l’ora d’aria, non frequenterebbero più i corsi scolastici con gli insegnanti

Il sindacato SAPPE (sindacato autonomo di polizia penitenziaria) verso la proclamazione dello sciopero “bianco”. Il primo carcere in cui sarebbe attuato è quello di Taranto, in cui vi è la situazione più delicata: un solo poliziotto per un intero piano detentivo, con tre sezioni ed oltre 200 detenuti

Con questo tipo di sciopero, non verrebbero più svolti i colloqui con familiari, educatori, psicologi, assistenti sociali e medici; i detenuti non uscirebbero all’aperto per l’ora d’aria, non frequenterebbero più i corsi scolastici con gli insegnanti. Inoltre salterebbero gli accompagnamenti presso altre carceri, aule di giustizia, presidi sanitari sempre per la carenza dei poliziotti.

Se questo tipo di protesta venisse attuata, è facile prevedere la reazione violenta dei detenuti.

 









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora