sabato 03 giugno 2023

30/03/2023 17:33:34 - Provincia di Taranto - Attualitą

Saranno presentati venerdì i programmi attivi in Puglia per la sorveglianza attiva post vaccinazione delle donne in gravidanza, realizzati dall’Università di Bari in collaborazione con Asl Taranto. Ma l’obiettivo è il coinvolgimento della rete territoriale per promuovere la prevenzione e la salute nelle donne in età fertile

Venerdì 31 marzo, a partire dalle ore 13, presso l’Auditorium del Padiglione Vinci a Taranto, si terrà l’incontro dal titolo “La farmacovigilanza attiva nella Regione Puglia e le strategie di prevenzione nelle donne in età fertile”. Organizzato dallo staff di Promozione della salute del Dipartimento di Prevenzione, insieme alla Struttura Formazione, della Asl Taranto, l’evento formativo è rivolto ai soggetti che, a vario titolo, prendono in carico la salute di donne in età fertile o in gravidanza, come infermieri e assistenti sanitari che prestano servizio presso gli ambulatori vaccinali, ostetriche coinvolte negli incontri di accompagnamento alla nascita nei consultori, medici igienisti, ginecologi, medici di medicina generale e farmacisti.

L’appuntamento, patrocinato dalla Società Italiana di Igiene Sezione Apulo Lucana, è progettato parallelamente all’attività di sorveglianza attiva degli eventi avversi post vaccinazione delle donne in gravidanza, inquadrato in un progetto multiregionale che l’Università di Bari sta conducendo in collaborazione con la ASL di Taranto. La prima parte, moderata dalla Direttrice del Dipartimento Farmaceutico della Asl Taranto Rosa Moscogiuri, vedrà proprio la partecipazione dei professori Silvio Tafuri e Pasquale Stefanazzi dell’Università di Bari che forniranno una panoramica sulla situazione in Puglia, che in questo campo registra livelli di partecipazione superiori alla media nazionale. Seguiranno gli approfondimenti della specializzanda Lorenza Moscara e di Carmela Nanula, assistente sanitaria della Asl Bari.

L’attività di sorveglianza dopo la somministrazione dei vaccini è raccomandata dell’Organizzazione mondiale della sanità per identificare eventuali effetti a lungo termine dei vaccini, ma anche per monitorare in maniera specifica dei sottogruppi, in questo caso le donne in età fertile, con l’obiettivo di valutare costantemente il rapporto tra beneficio e rischio dei vaccini utilizzati e promuovere la cultura della vaccinazione. Gli studi effettuati in questi ultimi anni, nonostante l’aumento dei casi presi in esame, in ogni caso, hanno dimostrato che i tassi relativi alle segnalazioni gravi ritenute correlabili alla vaccinazione non hanno subito modifiche rispetto agli anni precedenti e gli eventi avversi gravi restano noti e costanti nel tempo, confermando la sicurezza delle vaccinazioni.

L’incontro di venerdì sarà anche un’occasione per rafforzare la rete territoriale e le relazioni tra quelle figure che intercettano il gruppo target, ovvero le donne in età fertile: dal Dipartimento di prevenzione, con le dottoresse Tatiana Battista e Rosita Cipriani, ai ginecologi, con il dottore Emilio Stola, alle professionalità che operano nei consultori e nelle cure primarie, con lo psicologo Angelo Siciliano e la dottoressa Giuseppina Ronzino.

“L’obiettivo di questo appuntamento è consolidare la rete dei professionisti della salute – afferma il direttore generale Vito Gregorio Colacicco – per sensibilizzare le donne in età fertile sulle vaccinazioni e sulla prevenzione primaria e secondaria, attività fondamentali per la tutela della salute”.

Il corso terminerà con la realizzazione di lavori di gruppo sulla promozione della salute nelle donne in età fertile, a cura delle dottoresse Carmela Russo e Grazia Maria Sponselli del Dipartimento di Prevenzione.

PROGRAMMA

Ore 13:00 Registrazione dei partecipanti

Saluti delle Autorità: direttore generale dr Vito Gregorio Colacicco, Direttore Sanitario dr Sante Minerba, Direttore Dipartimento di Prevenzione dr Michele Conversano, Dirigente Responsabile SSD Formazione dr.ssa Margherita Taddeo

Ore 13:30 Introduzione dei lavori:

dr. Giovanni Caputi - Dirigente medico Dipartimento di Prevenzione

dr.ssa Tatiana Battista - Dirigente medico Dipartimento di Prevenzione

ore 13:45 1° sessione

Moderatori: dott.ssa Rossella Moscogiuri, Direttore Dipartimento Farmaceutico

La sorveglianza degli eventi avversi alle vaccinazioni: overview in Puglia - Prof. Silvio Tafuri, Professore Ordinario Università di Bari

Stato dell’arte dei progetti di farmacovigilanza in Puglia - Prof. Pasquale Stefanizzi, Professore Associato Università di Bari

Eventi avversi a vaccino e causality assessment - dr.ssa Lorenza Moscara, Specializzanda in Igiene e Medicina Preventiva Università di Bari

Eventi avversi a farmaci: aspetti normativi di farmacovigilanza e Segnalazione nella nuova RNF - dott.ssa Carmela Nanula, Assistente sanitaria Asl BA

ore 15:45 Coffee break

ore 16:00 1° sessione

Moderatori: Prof. Silvio Tafuri, dr.ssa Giuseppina Ronzino, Direttore Dipartimento Cure Primarie

Strategie di prevenzione primaria e secondaria nelle donne in età fertile dr.ssa Tatiana Battista - Dirigente medico Dipartimento di Prevenzione

La rete degli operatori sanitari per la prevenzione nella donna in età fertile

 L’Igienista del Servizio vaccinale - dr.ssa Rosita Cipriani, Dirigente medico Dipartimento di Prevenzione

 Il Ginecologo – dr Emilio Stola, Direttore S.C. Ostetricia e Ginecologia

 Il Consultorio – dott. Angelo Siciliano, Dirigente Psicologo Consultorio familiare di Grottaglie

 Le Cure Primarie - dr.ssa Giuseppina Ronzino, Direttore Dipartimento Cure Primarie

ore 17:30 Lavori di gruppo

La promozione della salute nelle donne in età fertile - dr.ssa Carmela Russo, dr.ssa Grazia Maria Sponselli - Dirigenti medici Dipartimento di Prevenzione

Ore 18:30 Discussione e Conclusione dr Emilio Stola, dott.ssa Tatiana Battista

Fine dei lavori









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora