domenica 21 aprile 2024

29/04/2023 15:21:14 - Provincia di Taranto - Attualità

Le principali azioni sono rivolte allo studio delle abitudini di gioco della popolazione, per ottimizzare gli strumenti di contrasto al gioco patologico, contribuendo all’aumento della sicurezza anche sulla rete del gioco pubblico, fisico ed online

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha reso disponibile il suo Piano Integrato di attività ed organizzazione, valido per il triennio 2023-2025, per contribuire alla riforma complessiva del gioco pubblico, in una serie di attività che vogliono assicurare l’eliminazione dei rischi connessi ai disturbi di gioco d’azzardo patologico.

Il PIAO nasce anche a fronte del contrasto – ormai in atto da tempo – al gioco illegale e alle frodi a danno dell’erario che, negli ultimi cinque anni, sono via via aumentate. L’Agenzia delle Dogane è scesa in campo direttamente, per fornire il supporto necessario di una serie di obiettivi strategici per la filiera del gioco.

Il lavoro si terrà in sinergia con i Ministeri di competenza ed avrà da svolgere una serie di azioni. La prima riguarda il contrasto del gioco illegale, garantendo le nuove concessioni e la distribuzione territoriale dei locali di raccolta legale.

Inoltre si prevede un rafforzamento all’attività di contrasto e repressione dell’illegale, in sinergia con il Co.Pre.Gi, il Comitato per la prevenzione e la repressione del gioco illegale.

D’accordo con le forze dell’ordine e gli Enti Locali, viene rafforzato il controllo sul divieto di gioco ai minori. Controllo che va in due direzioni: gli ingressi ai locali di gioco fisici e quelli online.

Le principali azioni però sono rivolte allo studio delle abitudini di gioco della popolazione, per ottimizzare gli strumenti di contrasto al gioco patologico, contribuendo all’aumento della sicurezza anche sulla rete del gioco pubblico, fisico ed online. In questo caso ADM si è detta pronta ad utilizzare l’Intelligenza Artificiale quale strumento innovativo per il monitoraggio e l’elaborazione dei dati circa il comportamento degli utenti nelle sessioni di gioco.

La Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli hanno sottoscritto a questo proposito un protocollo di intesa relativo ai rapporti di collaborazione tra le due Amministrazioni. Il protocollo prevede un forte coordinamento per il contrasto alle violazioni nel settore.

Il protocollo investe anche l’aspetto – delicato e spinoso – dell’evasione tributaria e degli illeciti extratributari. Nel settore si prevedono oltre 24.000 controllo, dodicimila dei quali finalizzati al contrasto del gioco minorile. Previsto inoltre un indice di presidio al 18% nel settore dei giochi per gli esercizi che effettuano la raccolta delle scommesse o che sono dotati di apparecchi da divertimento e intrattenimento.

Inoltre, sono previsti anche 250 controlli mirati sui conti di gioco e un tasso di positività del 12% sul settore dei giochi per quel che concerne il mondo delle scommesse e degli apparecchi da intrattenimento.

 









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora