venerd́ 12 aprile 2024

16/02/2024 15:57:42 - Provincia di Taranto - Cultura

La storia della fondazione di Taranto e la “Musica da esposizione” di Mark Kostaby e Tony Esposito

Si chiama “Musica da esposizione” quella che il prossimo 18 febbraio approda al Museo Archeologico Nazionale di Taranto nell’ambito del cartellone di eventi proposti dallo stesso MArTA e dall’Orchestra Magna Grecia di Taranto.

La matinée domenicale di “MArTA in MUSICA” torna con la proposta originale dell’incontro tra il pittore e compositore americano Mark Kostaby, l’artista partenopeo Tony Esposito e la collezione archeologica, che in parte della III sala e in tutta la IV accoglie il magico racconto della fondazione della colonia greca di Taranto fino al IV sec. a.C.

Quest’anno la formula di “MArTA in MUSICA” predilige il racconto corale delle sale che cronologicamente, come in questo caso, ci accompagnano nella ricostruzione della storia della città, unica colonia spartana, da leggersi anche nel rapporto con gli altri popoli indigeni – spiega la direttrice del MArTA, Stella Falzone – dunque non si tratta di una singola nota ma di un intero spartito che scandisce la storia custodita in questo importante Museo di territorio.

Alle 10.45 di domenica 18 febbraio sarà possibile entrare al MArTA e, con un unico biglietto, partecipare ad una giornata ricca di stimoli.

Alle ore 11.00 è prevista la visita ai preziosi reperti delle Sale III e IV, e subito dopo si potrà assistere alla performance originale di due artisti di caratura internazionale.

Ci troviamo di fronte a due musicisti eclettici, Tony Esposito e Mark Kostaby, che uniscono la loro esperienza musicale a quella multidisciplinare. - afferma il direttore artistico il maestro Piero Romano - Esposito è un artista che negli anni ha studiato e coniugato l’arte alla musica; un percorso che al musicista napoletano ha fatto incontrare Mark Kostaby, lui stesso pittore e musicista, con il quale creerà – nell’occasione – atmosfere che sicuramente riempiranno occhi, orecchie e il cuore del pubblico. Arte-musica è un rapporto che troviamo anche all’interno del Museo archeologico nazionale che ospita concerti e performance, dove la musica va incontro alla storia, all’archeologia e, soprattutto, con questa formula – la breve visita di un settore del MArTA prima del concerto – completa l’articolazione delle discipline mettendo insieme le arti per una delle tante domeniche da non dimenticare”.

Il famoso pittore-compositore Mark Kostaby, incontra l’artista Tony Esposito a Roma, nel 2010, in occasione di un party organizzato da Mark nella sua residenza romana. In quell’occasione, Mark scopre Tony come pittore, posto che lo aveva già apprezzato come grande musicista (Esposito proviene dall’Accademia d’arte di Napoli come grafico).

Dall’incontro nasce una collaborazione tra musica e pittura che li vede protagonisti non solo in Europa, ma anche come performer nelle Gallerie di New York, San Francisco e Miami.

La performance prevede i due musicisti sul palco, corredato dalle scenografie dipinte da Mark, Tony e il fratello di Mark, Paul, anche lui pittore.

Mark avrà a disposizione un pianoforte classico e Tony le sue personalissime percussioni (alcune inventate da lui stesso). Titolo del progetto “Tony-Mark-Il viaggio di Ulisse”, stesso titolo dei loro pannelli dipinti, a sottolineare questo viaggio-racconto di incontri e culture attraverso il potere affratellante della musica.

Ore 10,45 ingresso per la visita guidata, ore 11 inizio visita guidata.

Ore 11,30 ingresso per il concerto, ore 11,45 inizio concerto nella sala conferenze del museo a piano terra.

Ingresso da C.so Umberto.

Costo del biglietto 10 euro comprensivo di visita e concerto.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora