domenica 23 giugno 2024

08/03/2016 15:16:47 - Sava - Cultura

Fra i progetti finalisti della quarta edizione del concorso Parco dell’Arte, promosso da Mantova Creativa, c’è anche quello dello scultore savese

Il Parco dell’Arte di Mantova si arricchirà di altre cinque opere. Fra queste, anche quella denominata “Paesaggi naturali” dell’artista di origini savesi, Angelo Scardino.
Fra i progetti finalisti della quarta edizione del concorso Parco dell’Arte, promosso da Mantova Creativa, c’è anche quello dello scultore savese. Al concorso hanno partecipato 20 artisti: designer e architetti provenienti da Mantova, Svizzera, Sicilia, Puglia, Milano, Trento, Torino, che hanno progettato sculture e installazioni appositamente per questa particolare location, ispirandosi alla natura del parco e alla storia della città.
Le opere selezionate sono le seguenti: “Clit” di Toni Scarduzio di Grosseto; “Narciso” diMA Architecture, collettivo attivo tra Genova, Imperia e Firenze; “Temenos o L’albero dei tamburi” di Susanna Rosellini e Walter Prati di Milano; “Soglie” di Paolo Uboldi di Milano; e infine “Paesaggi naturali” di Angelo Scardino.
“L’opera “Paesaggi Naturali” vuole rappresentare la fusione tra le creazioni della natura e quelle dell’uomo. In parallelepipedi freddi e squadrati, simili alle costruzioni in cemento, si inseriscono delle linee sinuose, che costruiscono la figura di una donna. L’opera richiama gli skyline delle grandi metropoli ma anche ciò che le vive, ovvero l’uomo. L’opera fonde la materia e la sua assenza. Materia e pensiero. Così come la materia può rendere un’opera “pregiata”, in questo caso sarà la sua assenza a farlo. Si tratta di un’apertura. Come una porta verso il pensiero. È un’opera che esprime il vuoto.
L’opera, composta da parallelepipedi di altezze differenti, mostra varie forme a seconda del punto da cui la si osserva: dalla composizione di figure geometriche astratte alla completa visualizzazione della figura antropomorfa in essa rinchiusa».
I cinque finalisti procederanno ora alla realizzazione materiale delle opere, che andranno ad aggiungersi alle 23 che attualmente compongono il Parco dell’Arte, frutto delle precedenti edizioni del concorso.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora