08/03/2019 18:20:48 - Salento - Cultura

L’invito alle donne: non subite, ma abbiate il coraggio di denunciare gli aguzzini. Protagonista del cortometraggio l’attrice manduriana Anna Gallo

Un ottimo lavoro per sensibilizzare le donne a non subire in silenzio la violenza nelle mura domestiche. Lo ha firmato il regista e attore oritano Antonio Patisso ed è stato lanciato in rete questa mattina. Una scelta, chiaramente, non casuale: oggi è la giornata della Festa delle Donne. Una ricorrenza che, negli ultimi anni, è stata svuotata dal suo significato per poi scadere nel consumismo. Eppure, basta ascoltare i notiziari per rendersi conto di come, invece, si viva una emergenza continua. Non passa giorno in cui, nella nostra nazione, non si registri un “femminicidio”, un neologismo tanto brutto quanto, purtroppo, eloquente ed attuale.

«Avevo scritto il monologo un anno fa» ci racconta Antonio Patisso. «Ho quindi deciso di utilizzarlo per un cortometraggio. Ho quindi ritenuto opportuno realizzarlo e diffonderlo per la giornata odierna, in cui in tutto il mondo si celebra la Festa della Donna».

Il titolo è significativo: “No al silenzio, si al coraggio”.

«E’ un chiaro invito alle donne a rompere la cortina di omertà: le violenze vanno denunciate. Abbiate fiducia nell’opera delle forze dell’ordine: da loro avrete la protezione per uscire fuori dalla spirale di violenza che, in sempre più casi, gli uomini riservano alle proprie compagne o alle proprie mogli. Diamo voce al coraggio, ribellatevi perché è un diritto essere liberi. Non bisogna più avere vergogna: non si può più continuare a subire la violenza in silenzio».

I riscontri al lavoro di Antonio Patisso (registrato domenica scorsa e in rete da questa mattina) sono stati estremamente positivi.

«Mi hanno contattato alcune donne per ringraziarmi di questo lavoro. Si sono immedesimate nei panni della protagonista, prendendo coscienza della loro situazione, molto simile. Il mio cortometraggio, insomma, spero possa rappresentare per queste donne la spinta giusta per uscire dall’incubo. Si tratta di donne che vivono nel nostro territorio, che, dunque, non è immune da questo fenomeno».

Antonio Patisso, che si è perfezionato nell’Accademia Cinematografica di Roma e che è anche doppiatore, annuncia la prossima uscita del suo nuovo lavoro.

«Ho recitato in un film con Riccardo Scamarcio. Si intitola “Passeggeri notturni”, prende spunto da una storia vera e uscirà al cinema nei prossimi mesi» afferma Patisso, che qualche anno fa aveva partecipato anche alla fiction su Renata Fonte trasmessa da Canale 5.

Ritornando invece al cortometraggio “No al silenzio, si al coraggio”, ecco i nomi degli interpreti, molti dei quali fanno parte della Scenic Academy di Francesca Scorrano: Anna Gallo, Giorgio Marinelli, Antonio Patisso, Alessia Muri, Alessandro Filomeno, Fabio Carbone, Letizia Lochira, Annalisa Liuba Orsini, Michaela Pagliaro, Alessia Nigro, Silvia Scorrano, Francesco Sporta Caputi, Pasquale Lombardi, Leonardo Erario, don Giuseppe Leporale.

 



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora