sabato 20 luglio 2024

13/06/2024 12:09:18 - Provincia di Taranto - Attualità

Si tratta di un progetto di rieducazione dei detenuti che ha come obiettivo quello di trasmettere ai reclusi i valori tipici dello sport come il rispetto delle regole e dell’avversario

 

Dopo il successo degli scorsi anni e la sospensione forzata causa Covid, ha preso il via la settima edizione del progetto di rieducazione dei detenuti denominato “Fuori…gioco!” che ha come obiettivo quello di trasmettere ai reclusi i valori tipici dello sport come il rispetto delle regole e dell’avversario e che ha ottenuto il prestigioso riconoscimento del patrocinio del Ministero della Giustizia.

Il direttore dell’istituto penitenziario di Taranto Luciano Mellone ha accolto favorevolmente la riproposizione del progetto da parte del suo ideatore e coordinatore Giulio Destratis, presidente dell’A.P.S. Fuorigioco.

Dopo un incontro preliminare in cui si è illustrato ai detenuti lo sviluppo delle attività progettuali tenutosi alla presenza dell’Ispettore Capo di Polizia Penitenziaria Domenico Madeo, di Vitantonio Aresta e di Doriana De Gaetani dell’Area Trattamentale dell’istituto, è partita la fase didattica che prevede lo svolgimento di una serie di lezioni di aula all’interno del carcere, in cui si trattano tematiche riguardanti le tecniche e le tattiche di gioco, la giustizia sportiva, gli aspetti civili e penali relativi alla pratica sportiva, l’ordinamento federale e la traumatologia sportiva.

La seconda fase pratica prevede allenamenti di gioco e, soprattutto, un appuntamento unico in Italia: lo svolgimento del torneo di calcio quadrangolare tra le rappresentative di magistrati, avvocati, agenti penitenziari e detenuti, che si sfideranno all’insegna del Fair Play sabato 22 giugno, con calcio di inizio alle ore 17.30 sul manto erboso dello stadio Iacovone di Taranto.

Nel corso delle attività didattiche sono già intervenuti anche volti noti del calcio italiano: Pierluigi Orlandini, Giampaolo Spagnulo e Antonio Di Gennaro hanno raccontato le loro esperienze di vita fornendo ai ragazzi reclusi interessanti spunti di riflessione.

La conferenza stampa di presentazione dell’evento finale si terrà martedì 18 giugno, alle ore 11.30, nel salone degli Specchi del Comune di Taranto. Oltre alla presenza delle massime cariche istituzionali, sono previsti gli interventi di Roberto Donadoni, ex calciatore del Milan e della Nazionale Italiana, e di Renato Olive, ex capitano di Perugia e Bologna, i quali nella stessa mattinata incontreranno i detenuti partecipanti all’iniziativa all’interno della casa circondariale.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora