11/03/2018 09:50:54 - Manduria - Attualità

L’ex consigliere comunale di Forza Italia, Arcangelo Durante, apprezza l’iniziativa della sezione di Avetrana di “Italia Nostra”

 

«La battaglia deve avere un’unica finalità: portare via il depuratore dall’attuale sito».

L’ex consigliere comunale di Forza Italia, Arcangelo Durante, apprezza l’iniziativa della sezione di Avetrana di “Italia Nostra”, sostenuta anche da cittadini di altri comuni (alcuni del nord dell’Italia), e, nel contempo, richiama l’attenzione su quello che dovrebbe essere l’obiettivo di tutti coloro che hanno a cuore le sorti della fascia costiera.

«Ho accettato di buon grado di aderire al ricorso al Tar sostenuto da “Italia Nostra”: è importante un’azione forte che possa tendere ad intaccare la legittimità di alcuni atti del progetto, affinchè si possa poi fermarne l’iter» la dichiarazione di Arcangelo Durante. «Però, se il sito resta confermato, nessun risultato positivo potrà mai essere raggiunto. Il depuratore va spostato nell’entroterra al fine di salvaguardare una delle zone più belle della nostra fascia costiera».

Il rappresentante di Forza Italia ricorda, poi, come si sia stati sul punto di raggiungere l’obiettivo.

«Dopo le grandi mobilitazioni di piazza di Avetrana e di Manduria, la Regione aveva aperto alla possibilità di spostare il depuratore consortile» prosegue Durante. «Il Comune di Avetrana ratificò l’accordo raggiunto in Regione, mentre il Consiglio comunale di Manduria, probabilmente per la pressione di un personaggio importante che non vive a Manduria (il riferimento dovrebbe essere per Bruno Vespa, che sta realizzando nell’agro di Manduria una propria azienda vitivinicola, ndr), si tirò indietro».



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora